Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Dio? Io!

with 22 comments

Hai un momento dio?
No perché sono qua , insomma ci sarei anch’io
Hai un momento dio?
O te o chi per te avete un attimo per me?

Ve ne siete mai veramente accorti che la gente vive?
Che cioè, intorno me e a voi, intendo, c’è tutta una folla di gente che apparentemente si muove, cammina, che ha obiettivi, pensieri, sogni, desideri, paure e speranze.
Che compra nei negozi (e si spera soprattutto nel mio), che sorride e si scambia abbracci o pacche sulle spalle, che chiacchiera o litiga, che ascolta musica (alcuni davvero di merda), che studia o legge… che vive insomma.
Quella gente (la stragrande maggioranza di essa almeno) esiste, anche se spesso, almeno io, tendo a ignorarla, o relegarla ai limiti della percezione, come uno sfondo.
Perché in fondo il mondo, l’universo intero lo vedo assolutamente Michelecentrico, ovvero io al fulcro, e tutto il resto, stelle e pianeti compresi, che mi ruota più o meno velocemente intorno in attesa forse che io butti un occhio in quella direzione (in senso metaforico naturalmente, non ho mai avuto intenzione di giocare a biglie con i miei bulbi oculari).
Certo tutto questo sproloquio a molti apparirà di un egocentrismo pazzesco, ma la verità è che per ognuno di noi la realtà stessa ha un inizio ben preciso, e purtroppo avrà un altrettanto definito termine, e per quello che mi riguarda davvero l’universo è come se fosse iniziato il 22 gennaio del lontano ’66 (l’anno dell’anticristo, significherà qualcosa?) In attesa di finire, spero in un momento molto molto lontano.
Per la verità io avrei persino l’intenzione di vivere per sempre, o almeno morire tentando.
Per questo ci sono momenti in cui mi chiedo davvero se tutto ciò che mi circonda non sia solo un parto della mia mente, se non sia io il  dio di me stesso e di conseguenza della mia realtà personale.
Perché alla fine l’occhio con cui guardo dio è lo stesso con cui lui guarda me.
Perché abbandonarsi alla consapevolezza di essere solo un piccolo insignificante granello di polvere cosmica è troppo assurdo e demotivante, non fosse altro per il fatto che sono un genio, per svariate ragioni troppo complesse da discernere ai non iniziati.
Certo nella improbabile ipotesi che io non sia davvero il Dio della realtà che percepisco…
Mi piacerebbe proprio scoprire allora chi è il mandante di tutte le cazzate che scrivo….

 

Annunci

Written by Michele

6 marzo 2013 a 13:51

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , , , ,

22 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Anche tu sei un genio? Com’è piccolo il mondo! 😆

    Diemme

    20 marzo 2013 at 09:54

    • Hahaha già. Tra geni ci si intende. Una bottigliata e via 😉

      Michele

      20 marzo 2013 at 09:56

  2. Delle belle cavolate servono anche a ricordarci di essere vivi
    Bravo Michele
    Baci
    Mistral

    ombreflessuose

    7 marzo 2013 at 08:34

  3. Le cazzate che scrivi te le manda il tuo incredibile cervello, che è stato creato quando qualcuno (definiscilo come vuoi: Dio, Manitù, Cip e Ciop….) ha deciso che tu avessi uno scopo sulla Terra. Esempio? Incontrare me o trovare il modo di incontrae io te, anche se solo virtualmente (chissà se entrerò mai nel tuo negozio? ) 🙂

    fulvialuna1

    6 marzo 2013 at 18:42

    • Hahaha allora aspetto un mandato di arresto per il mio. Cervello per cazzate a mente armata 😉
      Beh quello già come scopo mi piace (e notare che non ho accentato l’ultima parola seppur avrebbe avuto un tono molto ironico) 🙂
      E sai. Basta c’è passi di qui in orario di apertura e sarà facilissimo entrare. Basta spingere la porta

      Michele

      6 marzo 2013 at 18:45

  4. Dio c’è.
    Forse.
    E se c’è è occupato ! O_o
    Quindi non star lì a distrarlo eh…

    il mondo gira intorno a te…è così?
    Si ha ragione Tacchi mi sa…. 😉

    Un caro saluto
    .marta

    tramedipensieri

    6 marzo 2013 at 17:13

    • Hahaa ragionissima 🙂
      Eh se dio c’è mi sa ci fa una pessima figura…
      Caro saluto a te Marta

      Michele

      6 marzo 2013 at 17:19

      • Sii comprensivo, dai….

        ciao Simpaticissimo!

        tramedipensieri

        6 marzo 2013 at 17:30

        • Ahha sono iper comprensivo. Nonostante tutto se mi appare gli offro volentieri una birra 😉

          Ciao. Grazie per il simpaticissimo.

          Michele

          6 marzo 2013 at 17:31

  5. Ne dai anche a me?

    itacchiaspillo

    6 marzo 2013 at 15:43

  6. Michele carissimo non ti posso ne aiutare ne consigliare ! Io non credo che il tipo a cui ti rivolgi esista veramente!
    Ciaooooooo

    liù

    6 marzo 2013 at 14:07

    • ahahah già, anche se resta sempre l’ipotesi di fondo che sia Io stesso 😉

      Michele

      6 marzo 2013 at 14:08


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

Laura Ruggiero

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Una certa idea di inchiostro

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: