Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Parole!

with 20 comments

vita io ti credo
dopo che ho guardato a lungo,
adesso io mi siedo
non ci son rivincite,
né dubbi né incertezze
ora il fondo è limpido,
ora ascolto immobile le tue carezze

Ci sono momenti in cui resto come sospeso, ad aspettare, come assetato, quasi fossi davanti ad un abbeveratoio, o meglio una fonte purissima, che parole impetuose, ardenti, giungano a spegnere la mia inesauribile sete.
E succede così che più bevo, più ne vorrei, sempre di più, mai sazio.
Come fossi irretito, ipnotizzato dallo stesso incredibile, profondo e segreto potere della parola.
Parole che ascolto uscire dalla bocca, immaginandole, vedendole farsi strada attraverso le labbra con un dolce movimento di lingua sul palato, sulle stesse labbra, lingua e labbra che per creare certi suoni, certe sonorità sembrano quasi danzare insieme come muti ballerini in perfetta coreografia,
e divento ansioso, geloso e desideroso di parole, scritte dal pensiero, imbevute di passione, di cuore e anche di indicibili deliziosi umori.
Sensazioni ed emozioni profonde, viziose di cui non posso e non voglio più fare a meno. inizia tutto come un gioco, un gioco ubriacante, avvolgente e irrinunciabile, che non sai dove ti porterà, o forse lo sai bene e non vedi l’ora di giungere laggiù.
Però al momento ascolto, tendi fremente l’orecchio in attesa, finché non riecheggia il silenzio e irrompe in me l’eco di quelle sequenze di parole, semplici eppur così perfette che mi fanno rabbrividire.
E le sento vibrare non solo nella mente ma anche fisicamente lungo il corpo, dalle orecchie scendono giù fino alle caviglie, si inarcano sul collo, lungo la schiena come lievi e lunghissimi baci e si appoggiano sulle spalle, sulle braccia e sui fianchi, come mani dolci, delicate eppure ferme a trattenermi, stringermi e così mi lascio condurre docilmente, liberamente, perfettamente e infallibilmente guidato dagli istinti altrui.
Così trattengo il respiro e sento forti le ritmiche contrazioni di ogni mio muscolo che pulsa, preme, spasima ed è impossibile soffocarle perché salgono prepotenti dando fiato e voce a cose che a volte ti stupisci, non solo di potere e volere davvero dire così, ma anche di aver immaginato.
Perché è vero che le parole volano sempre in alto, ma se i pensieri restano a terra sono perdute come palloncini nel vento
Le parole senza pensiero non vanno mai in paradiso.
Poi le parole possono essere così speciali, così profonde, come tutto ciò che le segue.
E se è vero che un bacio vale mille parole…
Pensa scopare!

Annunci

Written by Michele

16 marzo 2013 a 14:30

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , , , ,

20 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Sei terribile, io ero quasi commossa da tanta delicatezza e poi… 😉

    Diemme

    19 marzo 2013 at 11:25

    • haahah già, ammetto la terribilezza di fondo, ma in verità non sono cattivo…

      é che mi disegnano così!

      Michele

      19 marzo 2013 at 11:40

  2. Ecco, perfetto. Tu potresti insegnarmi (ex abrupto) cosa sia sognare (appunto…).

    Un bacio, Mic!

    Elisabetta Lelli

    18 marzo 2013 at 23:32

    • Ah per sognare sono un maestro.
      Quando vuoi.
      Bacio a te 🙂

      Michele

      18 marzo 2013 at 23:40

  3. sembrava che stessi descrivendo un atto d’amore….
    e in effetti lo è….

    liberadidire79

    18 marzo 2013 at 10:35

    • sì, in effetti è decisamente così 😉

      Michele

      18 marzo 2013 at 10:36

      • credo che le parole a volte possano regalare calore anche più di una vera “scopata”….

        la solita romantica…

        liberadidire79

        18 marzo 2013 at 10:43

        • è assolutamente vero, e non solo calore e passione romantici, a volte le parole regalano anche sferzanti sensazioni, impetuose eccitazioni, irrinunciabili desideri (e possono essere tutti persino più intensi di un mero orgasmo)

          Michele

          18 marzo 2013 at 10:45

          • la parola può tutto…e l’immaginazione l’accompagna… 😉
            e il corpo reagisce….

            liberadidire79

            18 marzo 2013 at 11:29

            • esatto, in fondo tutto nasce dalla mente, il corpo segue solo, e il modo migliore per stuzzicare la mente è con le parole (quelle giuste)

              Michele

              18 marzo 2013 at 11:30

              • in pochi sanno godere di questo lento piacere….

                vanno tutti di fretta….

                liberadidire79

                18 marzo 2013 at 11:41

                • eh già, quando invece assaporare lentamente cogliendo ogni sensazione e emozione è talmente più meraviglioso..

                  Michele

                  18 marzo 2013 at 11:42

  4. Credo non ci sia altro da aggiungere. 🙂

    Jeanie Pooh

    16 marzo 2013 at 22:01

  5. Penso.
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    Pensiamo.
    Mille parole.
    .

    Più mille per mille.
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    forse ci siamo….

    🙂

    tramedipensieri

    16 marzo 2013 at 16:42

  6. Hai delineato perfettamente le sensazioni che mi pervadono quando leggo…..
    E il potere soggiogante che la parola, sia scritta che orale, ha su di me.
    Post sublime: BRAVO!!!!
    🙂

    fake bad girl

    16 marzo 2013 at 16:12


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

LapostrofoAura

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Una certa idea di inchiostro

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: