Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Direzioni!

with 49 comments

Nord sud ovest est
e forse quel che cerco neanche c’è
nord sud ovest est
starò cercando lei o forse me

A volte mi capita di non avere un argomento già preciso in mente da scrivere in questo blog (che è diventato una preoccupante parte della mia quotidianità) e quindi mi viene voglia di scrivere più di me (peraltro uno dei miei argomenti preferiti), scrivere esattamente chi sono (non in senso anagrafico ma psico-sensoriale), però alla fine mi blocco sempre, e non per segretezza o falsi pudori, è che non so proprio cosa scrivere.
Perché in fondo chi sono io?
Il più delle volte mi illudo di capire chi io sono, quando innumerevoli pensieri così diversi e contrapposti si affollano così costantemente nella mente, quante volte mi contraddico?
Continuamente, sì certo mi rispondo che mi contraddico perché sono grande e contengo moltitudini, ma la domanda rimane.
Posso quindi solo giocare con le parole cercando di raccontare pezzi di storia, di pensieri sparsi e di emozioni di un tipo come me che, in verità, non sa ancora chi è esattamente.
Oltre tutto temo non lo voglia nemmeno sapere così tanto.
Mi sento quindi spesso come certi monaci dei racconti zen che vagano per il mondo alla cosiddetta ricerca della verità.
Così come gli “hippy” negli anni 70 viaggiavano verso l’india alla ricerca di se stessi, io viaggio continuamente nello stesso modo, errando però tra i miei pensieri.
Le innumerevoli e tortuose vie sono in realtà i percorsi della mente, che però spesso sembrano condurre chissà dove per poi ritrovarsi al punto di partenza dopo un lungo giro in tondo, dopo aver varcato in verità poche porte e osservato mille panorami diversi da troppe finestre che spesso si teme anche solo di socchiudere.
Lunghi giri nello sterminato territorio di caccia senza però entrare mai stabilmente in nessun padiglione.
Forse servirebbe ancora più spazio su cui vagare o tempo per farlo o forse tutto questo è proprio quello che in verità non voglio. Chissà?
arrivano quindi i momenti in cui mi sento triste ritrovandomi solo dentro, nel profondo di me, luogo dove raramente è penetrato in verità qualcuno, forse perché le numerose chiavi sono ancora strette e nascoste da qualche parte.
Intanto però proseguo lungo la strada, baloccandomi con i soliti infiniti pensieri, continuando a contraddirmi con un sottile sotterraneo piacere e cercando di scoprire comunque qualche segreto in più della mia anima.
In fondo di tempo per nascondermi anche a me stesso ne ho ancora un sacco.
E i viene da chiedermi, ma il senso della vita…
È orario o antiorario?

Annunci

Written by Michele

9 maggio 2013 a 13:54

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , ,

49 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Non amo gli orologi, mi fanno perdere solo tempo

    Passa un buon week-end
    Senty

    sentimental

    10 maggio 2013 at 19:07

    • Già. In effetti il tempo è meglio goderselo senza contarlo troppo
      Buon weekend a te. Esagera 😉

      Michele

      10 maggio 2013 at 19:08

  2. Per me il senso della vita a volte gira in senso orario, a volte antiorario e sinceramente non so ancora quale dei due preferisco. Ciao.

    fulvialuna1

    10 maggio 2013 at 14:17

  3. Io non mi interrogo proprio. Forse sarà stupido, non lo so.
    So solo che ho passato 25 anni della mia vita ad “Essere per gli altri” che ora vivo. Stop.
    Al massimo mi piace reinventarmi e consapevolmente dar sfogo a qualche anima che è dentro me.
    Sono complicata, snob, egocentrica e incoerente. Ne vado quasi fiera. Vengo spesso accecata da qualche dettaglio che ha la capacità di infastidirmi talmente tanto che comincio a battere i piedi e urlare fino a quando piano non prendo il controllo. E mi passa. Quando si tratta di cose importanti sono lucida e razionale.
    Comprendo che volermi davvero bene o almeno sopportarmi non è cosa da tutti. Ma io non sono di tutti.
    Quello che non so, che cerco, e reinvento e vorrei poterlo scrivre racchiudere per me, e darlo a chi dico io, è il mio passato. Quel passato che mi ha fatto “Essere per gli altri” e mi ha tagliato la carne troppo spesso. Vorrei ricordare. Vorrei vedere quanto condizionamento c’è.
    Per il resto incoerenza eccomi!
    Ed alla fine “chissene” ^__^

    pepe

    10 maggio 2013 at 13:56

    • hahaha beh hai ragione in fondo chissene, peraltro gran bella descrizione hai fatto, mi piace assai 🙂

      Michele

      10 maggio 2013 at 13:57

      • Beh ma allora in 30 anni qualcosa
        Da questo mostro chiamato vita ho imparato. Ahahah
        Besos!

        pepe

        10 maggio 2013 at 14:02

  4. ehilà, ma fai sul serio? su su, torna a farmi sorridere, che di seghe mentali me ne faccio già tante di mio. please! 🙂
    …è a fasi alterne, un po’ un po’, dipende da vento tira.

    germogliare

    10 maggio 2013 at 05:11

  5. C’è un senso? Secondo me no. Ma é come un viaggio, meglio godersi il panorama.

    itacchiaspillo

    9 maggio 2013 at 23:11

    • Già. Davvero. Molto meglio godersi tutto il panorama. E il giro. Ovunque si vada 😉

      Michele

      9 maggio 2013 at 23:12

  6. Complimenti mi diverte molto leggere il tuo blog! 🙂
    Io ho deciso di togliere le batterie e lasciare tutto fermo, senza senso… almeno per ora! 😀

    e2ls

    9 maggio 2013 at 22:55

    • Ma grazie. È un piacere per me
      Sai anche senza batterie a volte di viaggia lo stesso 😉

      Michele

      9 maggio 2013 at 22:56

  7. Mi ha attirato questo post perchè oggi proprio ho pensato che “devo cambiare direzione”, perchè sennò così non vado veramente da nessuna parte..

    (al_nick_ci_penserò!)

    9 maggio 2013 at 22:22

    • Bene. Felice ti abbia attirato. A volte occorre anche perdersi e lasciarsi andare. Senza pensare. Vuoi unirti al mio giro verso nonsisadove?

      Michele

      9 maggio 2013 at 22:24

      • io verso dove devo andare lo so.
        che devo scegliere la strada giusta.

        (al_nick_ci_penserò!)

        9 maggio 2013 at 22:26

        • Ah ok. Beh sai. Non pensarci troppo. Lascia che scelga l’istinto. E via. Seguila e vivila e vedrai ti porterà dove vuoi

          Michele

          9 maggio 2013 at 22:27

  8. Ma che bello… sembri keruac chatwin e hemingway tutto insieme. Davvero mi sono divcertita a leggerlo 😉

    Calipso la Liberidea

    9 maggio 2013 at 19:49

    • Hahahah esagera. Così mi monto la testa 🙂
      Ma felice che tu tu sia divertita

      Michele

      9 maggio 2013 at 20:04

  9. Beh, questi umani! un po’ tutti tra “profumi, balocchi” e infiniti pensieri, alla ricerca del senso, di una direzione con una bussola forse scombussolata…

    ludmillarte

    9 maggio 2013 at 16:22

    • Hahaha sono molto più da balocchi che profumi io 😉
      E la bussola proprio mi sa di averla persa

      Michele

      9 maggio 2013 at 16:23

      • “mal comune mezzo gaudio” ? ma la si ritrova, si ritrova, poi la si riperde, poi la si ritrova. altrimenti sai che noia?! 😉

        ludmillarte

        9 maggio 2013 at 16:30

        • Haahha vero vero. E al massimo mi attacco al navigatore 😉

          Michele

          9 maggio 2013 at 16:31

  10. che domanda! ma il senso della vita segue il tempo? vabbè…
    sono d’accordo con te, non è facile parlare di se stessi…e poi la vita è un cammino per scoprirci, nel tempo, nelle situazioni…
    buon pomeriggio 🙂
    lella

    lella

    9 maggio 2013 at 16:12

    • Ah chissà cosa segue. Ma si è bello scoprirsi poco a poco durante il cammino.
      Buon pomeriggio a te

      Michele

      9 maggio 2013 at 16:20

  11. Mi hai fatto venire voglia di rileggere una sola moltitudine di Pessoa.io la penso nello stesso modo.noi non riusciamo a conoscerci e quando pensiamo di esserci riusciti riusciamo nuovamente a rimanere sorpresi ..anch io per questo parlo assai poco di come credo…di essere 🙂 !

    arielisolabella

    9 maggio 2013 at 15:35

    • Non l’ho letto. Proverò.
      Ma è vero. Per quanto si scenda nelle profondità dell’io si scoprono nuovi abissi insondati

      Michele

      9 maggio 2013 at 15:39

  12. “Mi contraddico facilmente ma lo faccio così spesso che questo fa di me una persona coerente” (Caparezza docet)

    ilnotiziabile

    9 maggio 2013 at 15:13

  13. Temo sia random… ma pure quando è antioriaria non torna mai indietro 😯

    Diemme

    9 maggio 2013 at 15:02

  14. Vorrei essere come te, allegro, ottimista e… BUONO
    Inizio un nuovo giorno… spero bene oggi
    ciao….

    alexandremarie9

    9 maggio 2013 at 14:19

    • hahaah beh allegro e ottimista sì, buono, beh dipende da che punto assaggi o morsichi 😉
      ciao a te, e goditi la giornata

      Michele

      9 maggio 2013 at 14:21

      • Mic la colazione è immangiabile!!!! bleeeeee, ok morsico te va.
        ciauuuuuuu

        alexandremarie9

        9 maggio 2013 at 14:24

        • haahahaha ok ok, così poi mi dici se sono mangiabile ahahah
          (cambia posto da colazione)

          Michele

          9 maggio 2013 at 14:24

          • ahhhhhaaaa si ma io voglio la colazione francese e non uova e pancetta e altro!!!!!!
            Va bè cambio posto domani

            alexandremarie9

            9 maggio 2013 at 14:27

            • ahhaah meglio meglio, un bel croissant ripieno 😉
              (cambia cambia che mi sa avrai imbarazzo della scelta lì)

              Michele

              9 maggio 2013 at 14:28

  15. Buongiorno Mic.. grazie per le belle parole che mi hai scritto ieri..
    Un abbraccio.
    N.

    alexandremarie9

    9 maggio 2013 at 14:17

    • di nulla, le parole sono semplici da condividere, come e ogni volta che si può.
      un abbraccione a te

      Michele

      9 maggio 2013 at 14:18

  16. Orario legale o …illegale?…
    mah….

    arriverà dopo-domani no? …forse ne sapremo di più… 😉

    un saluto
    .marta

    tramedipensieri

    9 maggio 2013 at 14:11

    • ahahha già, o al limite si da retta all’orologio del cappellaio matto 😉
      saluto a te marta

      Michele

      9 maggio 2013 at 14:12

  17. e chi lo sa comè il senso della vita….certo che ci sono periodi vuoti dove non riesci a pensare e a scrivere, capita anche a me……in questo periodo sono stressata al massimo strasloco nel giro di un mese e non ho l’aiuto di nessuno….. e quindi ci sonoi momenti in cui mi sento triste ritrovandomi sola dentro, come te….

    melodiestonate

    9 maggio 2013 at 14:04

    • eh già, ti capisco, e se ti serve una mano avvisa 😉
      ma forse ha ragione vasco, che abbia o non un senso domani arriverà lo stesso 🙂

      Michele

      9 maggio 2013 at 14:05


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

LapostrofoAura

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Una certa idea di inchiostro

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: