Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Per un’ora d’Amore

with 42 comments

e per un’ora d’amore venderei anche il cuore
per un’ora d’amore non so cosa farei
per poterti sfiorare non so cosa darei
chiudo gli occhi, ti vorrei
non nei sogni ma così come sei

Mi è capitato di riascoltare questa vecchia canzone, cui non pensavo da una vita, e ho iniziato a pensare.
Pensare che davvero ora avrei una voglia infinita di un’ora d’amore, e a che cosa farei o darei per averla, averla con una donna che desidero, che penetra così intensamente nella mia mente e desideri.
Perché quant’è in fondo un’ora d’amore?
Tanto? Poco?
Certo io prediligo generalmente tempi più lunghi (molto) per cedere alla passione, eppure ho vissuto a volte amplessi rubati, improvvisi, magari in luoghi molto strani o proibiti, che sono durati anche decisamente meno, eppure permangono fortemente nella mia memoria come meravigliose e profonde emozioni.
Vale quindi la pena dare tutto ciò che si può per un’ora d’amore?
Credo decisamente di sì, e ora come ora davvero non so cosa darei.
Perché ho un desiderio immenso, smisurato assolutamente insopprimibile di un’ora d’amore assoluta, totale, in cui tutto il resto del mondo non sia altro che un vago ricordo perduto.
E se il tempo è il fuoco dentro al quale bruciamo, per quell’ora vorrei ardere come un sole.
Anche perché la durata delle passioni, come la durata della vita, non dipende da noi, possiamo solo viverle interamente e intensamente.
Poi in quest’ora sono certo
mi produrrei in una performance sessuale che infrangerebbe simultaneamente i dieci comandamenti, la costituzione italiana, il codice della strada, il codice civile e una mia personale promessa a Dioniso, il dio dell’ebbrezza e del piacere che venero in gran segreto da millenni.
E
sarebbe un’ora così eccezionale che persino i vicini fumerebbero dopo una sigaretta…

Advertisements

Written by Michele

22 maggio 2013 a 14:25

42 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Rido per l’ultima frase perché immagino la vecchia delle sottilette dire al marito “il vicino spacca’ ahhaha

    Il tempo, come bene dici tu, è relativo. Non lo considero e non l’ho ricordo. Ma vorrei tanto tornare all’ultima “camera d’aria” che so esattamente essere passato 5 giorni. In cui mi è restata la certezza di sapere esattamente dove infilare mani, piedi, testa e cuore.
    Stasera mi ritorna il Giammy ma preannuncio che il massimo sarà un ora di miei lamenti contro il suo russare! No scusa! Ho rotto la poesia!! Ahhah

    pepe

    23 maggio 2013 at 13:07

    • Ahhaha grande l’immagine della vecchia 🙂
      Beh tra un russare e l’altro datti da fare 😉

      Michele

      23 maggio 2013 at 13:10

  2. Ecco, con la frase di chiusura credo tu abbia toccato l’apice. Omo raro! Per un’ora d’amore non sai cosa darei…e sai pure cucinare. Maaaaa!!!! così conduci le donne alla rissa, per accaparrarsi quell’ora.

    germogliare

    23 maggio 2013 at 04:30

  3. passione + amore è il massimo.

    elinepal

    22 maggio 2013 at 22:29

    • Già. Il massimo davvero. E magari capita qualche volta 🙂

      Michele

      22 maggio 2013 at 22:37

  4. mi pare che il tuo desiderio sia diverso da quello che ho espresso anche io oggi nel mio blog; a me pare che il tuo desiderio riguardi l’amore carnale; l’amore a cui faccio riferimento io non può durare solamente un’ora.

    (al_nick_ci_penserò!)

    22 maggio 2013 at 19:40

    • Beh no. Non solo. Certo questo è un post leggero. Ironico. Ma ovvio che l’amore sia il massimo. Ma a volte anche un’ora d’amore. Se intensa profonda e speciale aiuta 🙂

      Michele

      22 maggio 2013 at 19:42

  5. un’ora? mah… io mica sono tanto d’accordo eh?

    alexandremarie9

    22 maggio 2013 at 16:58

    • Ah ma io continuo anche una vita se c’è la giusta complice 😉

      Michele

      22 maggio 2013 at 16:59

      • ah bè….. contenta lei…….

        alexandremarie9

        22 maggio 2013 at 17:01

      • Mic ciauuuuu , uff devo andare…..forse a dopo baciotto

        alexandremarie9

        22 maggio 2013 at 17:03

  6. Condivido senz’altro.
    Buon pomeriggio,
    Luciana

    lucianaele

    22 maggio 2013 at 16:51

  7. un’ora d’amore, ma amore vero, la vorrei anche io.
    chi non lo desidererebbe?
    darsi senza se e ma, darsi con il cuore,
    dare complicità e riceverla,
    sentire di essere unici
    ma nello stesso tempo avere paura di questo.
    ecco…

    bel post, davvero.

    itacchiaspillo

    22 maggio 2013 at 15:27

  8. Condivido ogni singola sillaba del tuo post!!!!!!
    😉

    bad girl

    22 maggio 2013 at 15:07

  9. L’immagine dei vicini che fumano la sigaretta mi ha fatto ridere da morire:) Fino a che raggio di vicinato arriva l’effetto? ;))

    chiaralorenzetti

    22 maggio 2013 at 15:04

    • Ah io esagero. Tutto il quartiere. Quindi il monopolio mi paga royalties sul tabacco 🙂

      Michele

      22 maggio 2013 at 15:06

  10. Ahh L amore…per me un sasso in una scarpa come dice Vinicio! Ti auguro ciò’ che desideri!

    arielisolabella

    22 maggio 2013 at 14:57

    • ahhaah beh basta togliersi la scarpa e sperder eil sassolino 😉
      grazie, anche per te

      Michele

      22 maggio 2013 at 14:58

  11. Un’ora? Tre ore? Un giorno? Non c’è un tempo. L’amore è amore e si deve gustare come viene. Quando mio marito era assegnato ad un reparto particolare e spesso passava a casa per prendere il minimo indispensabile per cambiarsi, ma non sapevamo quando sarebbe tornato, era amore anche solo per un breve momento, ma era meraviglioso lo stesso. La passione e il desiderio non si possono quantificare. E poi non è per niente male….

    fulvialuna1

    22 maggio 2013 at 14:36

    • già, verissimo, a volte hanno ragione i Pooh:
      “dammi solo un minuto!” 😉

      Michele

      22 maggio 2013 at 14:38


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

Laura Ruggiero

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Debs and the City

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

Il benessere secondo Sara

Mens sana in corpore sano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: