Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Nuca!

with 45 comments

Bésame, bésame mucho
Como si fuera esta noche la ultima vez
Bésame, bésame mucho
Que tengo miedo a perderte
Perderte despues

Anche questa notte infiniti pensieri hanno attraversato la mia mente, sbaragliando il mio sonno con un bombardamento di sogni intensi, forti, emozionanti e fortemente erotici.
Se è vero, come diceva la mia nonna quando ero piccino, che certi sogni li manda il diavolo, satana dev’essersi da molto tempo trasferito dentro il mio cuscino.
E chissà perché anche ora mi viene in mente una parte precisa del corpo femminile, un luogo, oltre tutto molto spesso a torto, sottovalutato, la nuca.
Eppure una nuca femminile è così tenera, elastica, particolarmente indifesa perché in fondo è la sola parte del proprio corpo che la donna non può quasi per nulla vedere e controllare.
Spesso è poi sempre coperta dai capelli, celata indefinitamente al mondo esteriore e alla vista, e quando le sollevi le chiome in quel punto, la denudi intimamente, anche se è già nuda.
Un ulteriore privatissimo spogliarello, riservato solo a pochi sapienti amatori, senza nemmeno il bisogno dei vestiti.
Un’offerta che rivela una sorta di seconda pelle, più delicata e sensibile.
E se l’offerta proviene da lei, magari mentre è ancora completamente vestita, si rivela un gesto infinitamente delicato e sensuale, eccitante come un languido abbandono, che ne sottintende, evoca e promette molti, molti altri.
Per non parlare del piacere poi provato nello sfiorarla con le labbra, imprimendone il profumo sulla lingua, come un assaggio di una rara prelibatezza, degna di rari gourmet.
Del lieve aroma che in quel punto miscela il sentore proprio della pelle, quello dei capelli e un soffio del profumo, spruzzato solitamente più giù, lungo il collo.
La nuca poi è una via aperta a innumerevoli sentieri deliziosi per le labbra.
Dalla ripida discesa lungo la schiena e i lievi declivi della spina dorsale, alle ondulate e sensibilissime colline del collo e delle spalle,
fino al magico luogo del bacio a nord-ovest.
Nord-ovest, per chi sconsideratamente non lo sapesse, è quel sottile, sensibile, erogeno luogo sotto quel ciuffetto di capelli, leggero leggero, che si trova proprio appena dietro all’orecchio.
E se nessuno vi ha mai baciato a nord-ovest, vi siete proprio fatte del male fino ad ora.
Peraltro credo sia meglio fermarmi qui.
Anche perché con tutti i miei abituali pensieri e fantasie, se ci troviamo per caso di fronte io e la cocaina…
È lei che si eccita!

 

 

Annunci

Written by Michele

28 maggio 2013 a 13:47

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , , ,

45 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Forse le tue donne erano decisamente più “docili” ( non mi viene altro termine).
    Mm io ho la testa dura ed i capelli da barboncino. Il Giammy li sotto ci trova resti di cucina, o matita o bagnoschiuma ( si ehm mi lavo).
    Ecco si forse nessuno ci ha mai messo lingua. In tutti i sensi. Mmm tranne un vecchio cane lupo di mia conoscenza …

    pepe

    2 giugno 2013 at 22:21

  2. Michele ascolta, te lo chiedo seria seria: che ti magni la sera per fare quei sogni lì, eh? :mrgreen:

    itacchiaspillo

    28 maggio 2013 at 17:59

  3. Fantastico! Quello che hai scritto, come lo hai descritto … sorvolo sull’autenticità delle sensazioni .. da donna!! 😉

    primula

    28 maggio 2013 at 17:20

    • Ma grazie. Eh posso immaginare. Ma anche l’uomo è molto sensibile a nord ovest assicuro 😉

      Michele

      28 maggio 2013 at 17:30

  4. Rieccomi! Ciao Michele! Dopo un mese… Ce l’ho fatta 🙂 Volevo mandare un saluto veloce al mio simpatico scrittore, a presto!

    topinapigmy

    28 maggio 2013 at 17:02

  5. L’ha ribloggato su Scelti per voi.

    Diemme

    28 maggio 2013 at 16:34

  6. è una meraviglia leggerti…

    is a burning thing

    28 maggio 2013 at 14:27

  7. Aldilà del sogno notturno.. in effetti è un bel punto del corpo, la nuca.. lo si può toccare o anche baciare solo perchè l’altro si abbandona a noi, fidandosi di noi.

    (al_nick_ci_penserò!)

    28 maggio 2013 at 14:12

    • esatto, proprio per questo, è così intimo, unico, profondo…

      Michele

      28 maggio 2013 at 14:13

      • già!

        (al_nick_ci_penserò!)

        28 maggio 2013 at 14:13

        • qualcosa che non è da botta e via, ma da passione profonda e consapevole 🙂

          Michele

          28 maggio 2013 at 14:14

          • può essere anche da botta e via eh
            basta trasformare l’intimità in qualcosa di puramente fisico

            (al_nick_ci_penserò!)

            28 maggio 2013 at 14:18

          • non che stia sostenendo la cosa puramente fisica, visto che rientre in quello che io chiamo “fine a se stesso”

            (al_nick_ci_penserò!)

            28 maggio 2013 at 14:19

            • concordo, ma c’è botta e botta, per giungere a certe piacevolezze ci vuole desiderio, intenso e passionale (anche se si tratta di una unica indimenticabile volta)

              Michele

              28 maggio 2013 at 14:20

              • mah se i resta a una volta, secondo me è fine a se stessa

                (al_nick_ci_penserò!)

                28 maggio 2013 at 14:22

                • eh credo che la vita stessa sia il più delle volte fine a se stessa 🙂

                  Michele

                  28 maggio 2013 at 14:23

                  • lo diventa per colpa nostra, ma non dovrebbe esser così

                    (al_nick_ci_penserò!)

                    28 maggio 2013 at 14:28

                    • verissimo, ma non è per nulla facile evitarlo (anche se ci provo da anni)

                      Michele

                      28 maggio 2013 at 14:29

                    • ehhh posso comprendere,
                      ma io personalmente mi sono stufata e credo valga la pena trovare la chiave del proprio cambiamento

                      (al_nick_ci_penserò!)

                      28 maggio 2013 at 14:32

                    • ah sì, vale sempre la pena, io sto meditando di procurarmi un bel grimaldello 😉

                      Michele

                      28 maggio 2013 at 14:34

                    • 😉

                      (al_nick_ci_penserò!)

                      28 maggio 2013 at 14:36

                    • 😉

                      Michele

                      28 maggio 2013 at 14:38


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

LapostrofoAura

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Una certa idea di inchiostro

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: