Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Vincerò!

with 28 comments

Dilegua, o notte!
Tramontate, stelle!
Tramontate, stelle!
All’alba vincerò!
Vincerò, vinnnnnnnceeeeeeeeeeròòòòòòòòòòòòòòò!

È qualche giorno che ho questa splendida aria in testa, che continua a scorrere tra le sinapsi del mio cervello come un’onda in piena, senza mai smettere.
Un ritornello intenso e ossessivo con una voce profonda, misto della mia e di quella (infinitamente migliore) di grandi tenori (la ricordo soprattutto cantata dal grande Pavarotti).
E continuo a cantarla, muta dentro di me, con vibrazioni assolutamente perfette.
Però vorrei avere qualcuno accanto, così vicina, così stretta da farle sentire attraverso il contatto dei nostri corpi frementi questo sordo brontolio musicale del diaframma.
Baciarla mentre risuona lontano questo canto, fare l’amore in un crescendo, e così i pensieri si fondono intorno alle parole.

Nessun dorma! Nessun dorma!

Chi potrebbe mai dormire con tali pensieri a strillare dentro

Tu pure, o Principessa,
Nella tua fredda stanza

una principessa,
ma ogni donna che desideri, che brami, in quei momenti è una principessa
e anche molto di più. è LA principessa

Guardi le stelle
Che tremano d’amore.
E di speranza.

Le stelle, che spesso cadono di notte
senza far rumore per non svegliarci,
tremule in attesa di un desiderio da realizzare

Ma il mio mistero è chiuso in me,
Il nome mio nessun saprà!

Misteri,
quante oscure e nascoste emozioni dietro le sbarrate porte della mente,
Un nome, cos’è un nome (diceva giulietta),
qual’è il nome segreto della mia anima?

No, no, sulla tua bocca lo dirò
Quando la luce splenderà!
Ed il mio bacio scioglierà il silenzio
Che ti fa mia! Sulla tua bocca,

nulla rivela il proprio nome interiore come un bacio,
un bacio profondo, appassionato,
l’atto che più miscela e unisce due corpi in uno solo

Dilegua, o notte!
Tramontate, stelle!
Tramontate, stelle!

Via la notte, buia e misteriosa, tramontano le stelle, ultime luci dell’oscurità,
in attesa che la luce del sole nascente rischiari anima e pensieri

All’alba vincerò!
Vincerò, vincerò!

Vincerò, vincerò il tuo cuore,
la tua mente e il tuo corpo sarà premio di audacia e passione

 

certo oggi manca la mia solita battuta finale, anche  e non fa poi molta differenza, qualcuno mi ha detto che, alla fine, delle mie battute non resta niente.
Ma in fondo ci si ricorda forse una battuta, una sola, che so, di Charlie Chaplin o anche di Buster Keaton?

 

Advertisements

Written by Michele

3 giugno 2013 a 10:00

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , ,

28 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Bellissimo questo post!
    è la quinta volta che passo di qui per leggerlo! 🙂
    Emozionante!

    itacchiaspillo

    3 giugno 2013 at 23:12

  2. Ma come ti vengono???! Cioè si ti viene la canzone in testa e poi???

    Calipso la Liberidea

    3 giugno 2013 at 22:32

    • E poi lascio parlare i pensieri i desideri e la fantasia 🙂

      Michele

      3 giugno 2013 at 22:33

  3. Le tue battute restano, altro che, almeno a me, ma qui non serve, è bello quello che hai scritto: amore, passione, stelle, la notte…cosa si può desiderare di più. Neanche il Lucano. Buona settimana.

    fulvialuna1f

    3 giugno 2013 at 18:25

  4. E bhè…. mica bau, bau e micio, micio. Bellissima e questa volta tu, come dici, senza battuta finale. Fa quasi strano. Un abbraccio, buon lunedì.

    topinapigmy

    3 giugno 2013 at 16:53

  5. Mi ricordo quando la ascoltai a Madrid, nelle cuffie con un amico che la sapeva quasi a memoria pur non conoscendo l’italiano. Ottimi commenti all’aria Michele!

    ornella_spagnulo

    3 giugno 2013 at 16:03

    • Grazie. È una musica che ti prende. I commenti sgorgano spontanei

      Michele

      3 giugno 2013 at 16:11

  6. “sordo brontolio del diaframma”?
    ma sai che il mio non brontola? 🙂
    e non è neppure sordo!

    chiaralorenzetti

    3 giugno 2013 at 15:15

  7. Anche a me, ogni tanto, viene in mente quest’aria che emoziona cantata di chiunque… pure da dilettanti allo sbaraglio. Io la canticchio prima di ogni incontro importante che, regolarmente, finisce male per me.
    Nicola

    Nicola Losito

    3 giugno 2013 at 12:50

  8. Ah ehm. Io
    Ho solo visto uno spermatozoo lasciarsi a gran velocità verso la metà mentre straziante urlava “vincerò!”. Ok la devo smettere con la caffeina ^__^’

    pepe

    3 giugno 2013 at 11:55

    • ahhahahaaha
      mica male come visione, in fondo è vero, tutti noi abbiamo già vinto una gara durissima all’inizio 😉

      Michele

      3 giugno 2013 at 11:56

  9. Buster Keaton, povero.
    Il padre lo voleva attore ad ogni costo.
    E per allenarlo alla fissità che si richiedeva nei film muti lo picchiava in faccia col manico di una scopa.

    Chissà che musica aveva dentro lui.

    Ottimo post.
    Mi fai pensare sempre oltre.
    Grazie Michele…

    Balente

    3 giugno 2013 at 11:33

    • ammazza poraccio, questa non la sapevo (pensare che ho sempre apprezzato i suoi film)
      grazie a te, è magnifica l’idea di far pensare oltre

      Michele

      3 giugno 2013 at 11:34

  10. Se questo è “l’approccio”….VINCERAI!

    tramedipensieri

    3 giugno 2013 at 11:10

  11. Magari mi potessi fare 8 ore di sonno ininterrotto!
    Adesso ho pure gli incubi da condominio,sono ridotta proprio male! 😉

    liù

    3 giugno 2013 at 11:03


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

Laura Ruggiero

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Debs and the City

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

Il benessere secondo Sara

Mens sana in corpore sano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: