Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Ali!

with 51 comments

Adesso andiamo nel vento e riapriamo le ali
è un volo molto speciale non torna domani
respiro nel tuo respiro e ti tengo le mani
qui non ci vede nessuno siam troppo vicini
e troppo veri

Questa notte, mentre dormivo, ho percepito come uno strano pizzicore alla schiena, che mi ha lentamente svegliato.
La luce verde della radiosveglia permeava appena la stanza e la sensazione di qualcosa proprio tra le scapole aumentava.
Così ho iniziato a pensare che fosse arrivato davvero il momento, stavano per spuntare!
Allora il sogno non è mai stato solo un sogno, le mie ali arrivavano, stavano finalmente fuoriuscendo.
Mi chiedevo se avrebbe fatto molto male, e come sarebbe stato poi spalancare la finestra e volare via, nel caldo umido della notte.
E poi giunse il dubbio più grande, sarebbero state ampie e bianche ali piumate, oppure nere e membranose ali diaboliche?
Certo la mia ornitofobia, oltre al mio rifuggire da castità e troppa bontà mi facevano optare più per la seconda possibilità
Cercavo quindi di voltare la testa per vedere la schiena ma era troppo buio e ogni sensazione era attutita dal non pieno risveglio.
Ricordavo nella mente le parole di Roy, in Blade Runner:
“Avvampando gli angeli caddero; profondo il tuono riempì le loro rive, bruciando con i roghi dell’orco…”
E mi chiedevo se anch’io sarei caduto così, in fiamme o avrei resistito alle tentazioni del male puro.
O forse come diavolo sarei restato sbalordito da quanto osceno possa essere il bene, vedendo la virtù nello splendore delle sue forme sinuose.
Infine mi sono svegliato completamente.
E mi sono reso purtroppo conto, in un attimo di lucidità feroce, che sentivo solo un forte dolore dovuto al condizionatore che ho tenuto al massimo tutto il pomeriggio in negozio…
Quindi per il volo notturno opterò per una cassa di Red Bull!

 

 

Annunci

Written by Michele

20 giugno 2013 a 12:04

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , ,

51 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Vorrei un paio d’ali tipo libellula…queste chi le fornisce?

    luceombra76

    26 giugno 2013 at 14:48

  2. Ecco, leggendo te potrei proprio dire “Ho letto cose che voi umani non potete nemmeno immaginare!”. Buon fine settimana Michele!

    topinapigmy

    21 giugno 2013 at 13:48

    • Haahha con direbbe george.
      Imagina. Puoi!
      Buon weekend 🙂

      Michele

      21 giugno 2013 at 13:49

  3. “Spread your little wings and fly away, fly away, far away… Pull yourself together ‘cause you know you should do better: that’s because you’re a free man…”

    Per tutto.
    In tutto..
    Lo auguro ogni giorno a me, da oggi anche a Te.

    Balente

    20 giugno 2013 at 16:32

  4. Si incontreranno mai, Angeli in volo?

    Insenseofyou

    20 giugno 2013 at 15:15

  5. Così avrai le farfalle nello stomaco…. 🙂

    fulvialuna1

    20 giugno 2013 at 15:10

  6. Sai riflettevo sul punto “quanto osceno possa essere il bene”… sovverte completamente le comuni idee di bene e male, che diventano stereotipi a furia di soliti aggettivi, perdendo di significato…

    Bloom2489

    20 giugno 2013 at 14:57

  7. Sono preoccupata…se per un pomeriggio di condizionatore stavano quasi per spuntarti le ali, a me, che sto in corrente tutto il giorno per non morire soffocata dal caldo, cosa mi spunterà? L’unicorno? 🙂

    chiaralorenzetti

    20 giugno 2013 at 14:38

  8. Non smetteremo mai di sognare di volare.
    Resterà il nostro sogno inesaudito 😉

    liù

    20 giugno 2013 at 13:00

    • Mai mai. Anche se a volte con la fantasia si vola altissimi

      Michele

      20 giugno 2013 at 13:06

  9. Hai solo mangiato troppo! 🙂 ti raccomandò un po’ di citrosodina altroché!

    arielisolabella

    20 giugno 2013 at 12:49

  10. Non è che pure tu stai leggendo il libro “torment” dove si parla di angeli e demoni? (saga di Lauren Kate)
    Che poi è una scamata. Lei si innamora di un angelo. Oddio. O meglio il primo libro l’ho divorato gli altri tre…come si dice in gergo “non passa un cazzo”. Perché te lo dico? Ma io parlo senza grossi percorsi logici.
    Io sono invece fermamente convinta di essere un elfo, di aver le orecchie a punta e riuscire a saltare leggiadra tra gli alberi. Parlo anche con gli animali.
    Già già. Parlo anche da sola.
    Già già

    pepe

    20 giugno 2013 at 12:13

    • Una scemata, non scamata. Ma tanto ormai lo sappiamo…scrivo con l’iPhone e no rileggo.

      pepe

      20 giugno 2013 at 12:13

      • ahahah no quel libro mi manca, ma pare interessante
        mi piaccioo gli elfi, anche se io mi sentirei più un bel demone 😉
        e anch’io parlo da solo, e mi rispondo pure, sono il miglior amico immaginario di me stesso!

        Michele

        20 giugno 2013 at 12:16

        • Ed io scrivo male.
          Il libro parla di angeli.
          Io sono l’elfa 😜

          pepe

          20 giugno 2013 at 12:17

          • 🙂
            eh angeli, elfi, io adoro i fantasy, se ci sono pure due nani che giocano a dadi bevendo birra è perfetto

            Michele

            20 giugno 2013 at 12:18

            • Allora andiamo d’accordo! Io sono terry brooks dipendente! Amo molto il fantasy!

              pepe

              20 giugno 2013 at 15:04

              • Eh io adoro il fantasy. Ultimamente soprattutto Martin

                Michele

                20 giugno 2013 at 15:13

                • Non l’ho letto perché lo legge il marito di mia madre!! Ahhaha quanto sono stupida! 😜

                  pepe

                  20 giugno 2013 at 15:15

                  • eh no no devi provarlo, è assolutamente mitico, uno dei miei preferiti in assoluto (e dovrò farti legger eil mio romanzo erotic-fantasy quando l’avrò finito)

                    Michele

                    20 giugno 2013 at 16:23

                    • Erotico fantasy uuuu!! Beeello!! Tra l’altro io ho memoria di una saga legata a Merlino e Artù simil erotico ma accudenti sono circa 10 anni che cercò il nome e non ricordo. Aiutooo

                      pepe

                      20 giugno 2013 at 16:26

                    • mm quella non credo di averla letta, ma se vuoi il prologo del romanzo puoi scaricarlo qui a destra, tra i racconti: è “Gulfora”

                      Michele

                      20 giugno 2013 at 16:28

                    • Quando vado a cassa lo faró!

                      pepe

                      20 giugno 2013 at 16:31

                    • 🙂

                      Michele

                      20 giugno 2013 at 16:33

                    • A cassa si! 😤😤

                      pepe

                      20 giugno 2013 at 16:32

                    • ahahah a cassa? living in a box?

                      Michele

                      20 giugno 2013 at 16:39


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

LapostrofoAura

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Una certa idea di inchiostro

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: