Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Doppio carpiato reale ritornato

with 28 comments

Adesso andiamo nel vento e riapriamo le ali
c’è un volo molto speciale, non torna domani
respiro nel tuo respiro e ti tengo le mani
qui non ci vede nessuno siam troppo vicini
troppo veri

Ritengo ormai certo che, come afferma una nuova e accertata teoria cosmogonica, il mondo che ci circonda è in realtà pieno di messaggi per noi, anche se molto spesso si tratta di messaggi subliminali, nascosti e sovente incompresi.
Sicché quasi tutto, in verità, avrebbe più strati di lettura e nasconderebbe sottili implicazioni, ogni evento, anche il più banale; ogni configurazione, ogni immagine, ogni incontro, anche il più casuale.
E in questi ultimi giorni mi sembra di aver iniziato veramente a comprendere alcune sillabe del segreto linguaggio in cui sono celati questi segni, e ciò che mi viene detto, persino urlato da tutto ciò che mi circonda è: Ora! Corri! Ama! Rischia! Cambia! Vivi!
Quindi dovrei decisamente aspirare forte la maggior quantità di aria possibile e decidermi a salire su quella altissima piattaforma, che si staglia sul mare agitato e poi, chiusi gli occhi, spiccare un lungo splendido incredibile balzo.
Un infinito tuffo verso il vuoto, verso il mare della passionalità, del vivere, e verso tutto ciò che si trova oltre, nuove emozioni e scoperte…
E speriamo solo che non ci siano le rocce giusto sotto il pelo dell’acqua…

 

Annunci

Written by Michele

16 settembre 2013 a 13:22

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , ,

28 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Un amico speciale, incrociato per caso online pochi mesi fa, mi ha consigliato: lasciati cadere!

    Lasciati cadere, Calibano.
    Anche se l’atterraggio fara’ male, non avrai rimpianti.
    Ed un po’ di polpa aiuta ad attutir la botta…

    Balente

    18 settembre 2013 at 16:02

    • Ah sicuro. Anzi. Non solo cadere. Anche un bel balzo nell’aere 😉

      Michele

      18 settembre 2013 at 16:07

  2. Presi i braccioli? Salvagente?
    Sono passate almeno due ore dall’ultimo pasto? ( ehm…dai tuoi che pubblichi rigorosamente ne devono passare 5 di ore)
    L’hai messa la canottiera? …non c’entra ma m’è partita la modalità mamma 😉

    chiaralorenzetti

    17 settembre 2013 at 14:40

    • ahahahah beh 5 ore? vabbè che a volte opto per pasti succulenti, ma ho anche una ottima e rapida digestione 😉
      la canottiera non la porto dai primi anni 70 mamma 😉
      e un salvagnete sotto il sedile dovrebbe esserci ahaha

      Michele

      17 settembre 2013 at 14:44

      • Vorrei farti notare che “pasti succulenti” è la versione mini e sottostimata di quello che pubblichi!
        Sono vere e proprie goduriose abbuffate 😉

        chiaralorenzetti

        17 settembre 2013 at 14:47

  3. Attento che le rocce non si spostano e…tagliano! Tuffo in piscina?

    fulvialuna1

    16 settembre 2013 at 19:06

  4. Che bei segnali che ti lancia tutto ciò che ti sta intorno 🙂

    Sai, lanciarsi in teoria è la parte bella del tuffo. Dove si ammira la tecnica, la perfezione, il lavoro svolto su di noi per imparare a farlo.
    Si spera sempre che sotto non ci siano le rocce, ma vuoi mettere tutti quegli ooohhh quando ti vedono volare?

    itacchiaspillo

    16 settembre 2013 at 18:49

    • Ahhaha già. Quando facciamo ohh che meraviglia 😉

      Michele

      16 settembre 2013 at 18:55

      • ahaahh sì vuoi mica che solo i bambini fanno oooh? fallo fare anche a noi! 🙂
        (anche aahhhh è bello da dire però! :-P)

        itacchiaspillo

        16 settembre 2013 at 19:01

  5. Il caos non è poi così caotico…a ben guardare ci trovi la logica di un frattale…sorriso…

    LuceOmbrA

    16 settembre 2013 at 16:38

  6. Ti serve una personal trainer? 😉

    frilly66

    16 settembre 2013 at 15:34

    • Ahhaha assunta! 🙂

      Michele

      16 settembre 2013 at 15:48

      • Costo cara…anzi costiamo, siamo in due,io ed una buffissima cosa pelosa che mi segue come un’ombra…ti converra’? 😀

        frilly66

        17 settembre 2013 at 01:25

  7. …e tuffiamoci, vah…. ! 😉

    tramedipensieri

    16 settembre 2013 at 15:14

  8. Alcuni dicono che il caso non esiste…
    Non lo so, forse esiste, ma a volte non ci accorgiamo di quello che ci passa davanti.
    Un caro saluto.
    Luna

    luna

    16 settembre 2013 at 15:09

    • Già. Occorre guardare sempre meglio. Io poi sono un seguace del caos 😉
      Un caro saluto a te

      Michele

      16 settembre 2013 at 15:12

      • Un bacio a te Michele e ti aspetto nel mio nuovo post!
        Luna

        luna

        16 settembre 2013 at 15:25

  9. Evvai…tuffati…se non lo fai ti spingo io!! 😀

    stephymafy

    16 settembre 2013 at 14:08

  10. Servono anche le rocce sai?Almeno così io penso, servono a farci rendere conto sempre che l’imprevisto è in agguato che tutto può in ogni caso può finire e ricominciare… bellissimo pezzo… Grazie. 🙂

    Caterina Vetrano

    16 settembre 2013 at 13:48

    • eh sì, in effetti a volte anche una “rocciata” ci vuole 😉
      grazie a te

      Michele

      16 settembre 2013 at 13:49


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

LapostrofoAura

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Una certa idea di inchiostro

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: