Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Una vita da Mediano

with 38 comments

Una vita da mediano
a recuperar palloni
nato senza i piedi buoni
lavorare sui polmoni

Ieri sera ho giocato la consueta partita a calcetto del martedì, che impegna da anni con immenso piacere le mie settimane, però, durante la prestazione sportiva, mi è capitato di soffermarmi a pensare (tra un rischio di extrasistole e l’altra) che in fondo questa canzone del Liga è davvero vera, decisamente profonda.
Tutti rischiamo di vivere una vita da mediano, sempre al margine dell’azione, del successo, della vera gioia del giocare.
Faticare, correre e poi gloria e vittorie vanno soprattutto ad altri, a chi ha avuto più fortuna o forse solo più doti innate, non meritate, sudate, ma solo dipendenti da casualità, nascita o talento naturale.
Eppure in fondo tutti si ha la propria occasione, se lo si vuole davvero la vita può mutare da media, normale e quasi monocorde in qualcosa di magico, unico, irripetibile e meraviglioso.

una vita da mediano
lavorando come Oriali
anni di fatica e botte e
vinci casomai i mondiali

Perché occorre lasciarsi andare alla vita, e goderla in fondo, succhiarne il midollo stesso, che la vita è un banchetto, e solo gli idioti vi muoiono di fame, e dentro la vita, quando impari davvero a vivere, vivere internamente, si diventa matti, e io ci sono entrato così a fondo che non voglio più assolutamente uscirne. P
er cui amiamo, facciamo sciocchezze, che in una sciocchezza c’è assai più vitalità, più salute, più entusiasmo e felicità che nei mille sforzi per giungere ad una vita di meditazione.
E poi senza dubbio nella vita occorre saper rischiare, infatti anche io, follemente, una volta ho veramente rischiato…
Juve lecce due fisso!

Annunci

Written by Michele

2 ottobre 2013 a 14:07

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , ,

38 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. sei leccese????
    *la connessione mi va malissimo oggi -.-‘

    scatenolamente

    6 ottobre 2013 at 11:04

  2. Ti ho nominato per il The Versatile Blogger of the Year, spero ti faccia piacere. Ti abbraccio.

    fulvialuna1

    4 ottobre 2013 at 22:13

  3. Magari è proprio così…

    Diemme

    3 ottobre 2013 at 13:03

  4. …mi sa che, chi più chi meno, si giochi un pò alla volta tutti i ruoli….:P

    tramedipensieri

    2 ottobre 2013 at 22:37

  5. Carpe Diem 🙂

    ellie

    2 ottobre 2013 at 20:40

  6. Credo che non tutti possano “riuscire” nella vita, c’è chi è mediano, chi attaccante, chi portire…Io mi prendo un ruolo secondo l’occasione (l’opportunista), ma se devo scegliere scelgo ancora….Gigi Riva 😉

    fulvialuna1

    2 ottobre 2013 at 19:01

    • Hahahaha bella scelta.
      L’importante è non fare troppa panchina 🙂

      Michele

      2 ottobre 2013 at 19:02

  7. l’ultima citazione fa molto Aldo, Giovanni e Giacomo 😉

    love2lie

    2 ottobre 2013 at 17:57

  8. Avevo commentato…sparito, boh?
    Ripetita iuvant: quand’e’ che inizi? Attendo il secondo tempo! 😀

    Daniela Pungitore

    2 ottobre 2013 at 17:51

  9. Che strano.
    Leggo questo post, e scopro gli stessi pensieri che mi han imbiancato le ultime nottate.
    Ed e’ speciale immaginare un filo invisibile che unisce ed annoda i pensieri di chi lontano, da qualche parte, ticchetta e riflette come me.
    Filo rosso.
    Luccicanza.
    O la bioporta di “eXistenZ”.
    Basta che sia 🙂 …

    Balente

    2 ottobre 2013 at 17:34

  10. la vita è sempre un rischio…..ma non si può rinunciare alla vita no? 😉

    Silvia

    2 ottobre 2013 at 16:10

  11. Nemmeno per il premio del totocalcio si mette quel risultato lì! Da te nun me l’aspettavo ecco! 😛

    itacchiaspillo

    2 ottobre 2013 at 16:00


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

LapostrofoAura

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Una certa idea di inchiostro

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: