Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Ars Amandi?

with 25 comments

Certe volte accade che

Ci sia bisogno di andar via
E lasciare tutto al fato,
Fare come un equilibrista,
Che sul mondo sfida il crollo
Delle sue capacità

Mi capita di riflettere sull’amare, non amore in sé, ma proprio amare (e credo ci sia una sottile differenza).
Un tempo pensavo che amare volesse dire donarsi, cedersi totalmente, senza compromessi, senza condizioni.
Ora, più saggio, comprendo che consiste e si fonda anche sul ricevere, sul saper ricevere in egual misura, e saper ricevere con la stessa intensità, lo stesso piacere e la stessa gioia con cui si dona.
E tutto questo restando però sempre se stessi, sapendo vivere il proprio spazio, la propria libertà e il proprio essere.
É come osservare un caleidoscopio. Solo nell’insieme sempre mutevole e mai monotono dei colori sta la vera bellezza e lo scopo dell’oggetto, se ne guardi una sola parte, una sola sfumatura di colore, perdi completamente il suo stesso scopo.
Perché donarsi solamente è in fondo un atto masochistico egoistico (è un po’ una contraddizione in termini ma rende l’idea).
Così si deve guardare bene, a fondo, nel cilindro magico che rappresenta l’amare, comprendere la molteplicità di ciò che significa e imparare ad estrarne continuamente nuove meraviglie (e moltissime le devo ancora scoprire).
Perché in fondo non esistono ferree regole, come non esiste in fondo un aspetto fisico o mentale, ma una infinita combinazione di aria, di emozione, di empatia, di complicità.
É come creare un cocktail, un’esotica incredibile bevanda con una segreta unica ricetta per ogni persona, e la sola cosa da scoprire e quanto piaccia ad ognuno il colore, il profumo, il sapore dell’altro cocktail, per poterli unire in una nuova e ancora più inebriante bevuta.
Anche se in fondo tutto resta sempre relativo. P
erché in fondo per un amante una bella donna è una delizia…
Per un monaco è una distrazione…
Per una zanzara è un buon pasto…

Annunci

Written by Michele

22 ottobre 2013 a 14:18

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , ,

25 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. mi fai venire in mente una parola: reciprocità…

    LuceOmbrA

    30 ottobre 2013 at 15:23

  2. ottimo punto di vista, espresso molto bene

    incostantericerca

    24 ottobre 2013 at 18:56

  3. Non avevo mai pensato all’amore come l’arte di saper riceverlo invece di solo saper darlo e questa lettura mi ha dato modo di vedere la cosa da un’altro punto di vista. Convengo che anche saper ricevere l’amore è esso stesso un altro atto di amore.

    passoinindia

    23 ottobre 2013 at 23:14

    • Già. Spesso occorre vedere le cose da ogni punto di vista 🙂

      Michele

      23 ottobre 2013 at 23:16

  4. E’ bello amare, ma è anche molto bello essere amati; da ambo le parti ci vuole la libertà di spazio, altrimenti anche l’amore diventa una gabbia che trasforma la delizia in odio, il monaco in diavolo, la zanzara…è l’unica a restare libera perchè non c’è gabbia che possa impigliarla tanto è piccola.

    fulvialuna1

    23 ottobre 2013 at 20:36

  5. ora ti faccio una domanda.
    cosa vuol dire amare per te?

    itacchiaspillo

    22 ottobre 2013 at 19:22

  6. Colpo di scena…e invece no! io abbraccio il tuo atavico pensiero. Ed e’ proprio in quel donarsi senza aspettative che alla fine scopri quanto puo’ essere bello l’amore. Nulla a che vedere con il masochismo, bensi’ nello specchiarsi nella felicita’ dell’altro. Ed anche quando il nostro amore non viene capito o accolto non avere remore nel darlo. Tutto cio’ senza la stupidita’ del perdersi dietro chimere. Perche’ l’amore sia sempre una fonte a cui abbeverarsi..potendo, una fonte di Veuve Clicquot 😉

    Daniela Pungitore

    22 ottobre 2013 at 15:20

    • Si assolutamente così. In fondo donare amore è quasi più intenso e sublime di riceverlo.
      Inebriante. Ubriacante di emozione. Proprio come un delizioso desiderato champagne 🙂

      Michele

      22 ottobre 2013 at 15:27

  7. Penso che la cosa essenziale sia non perdere mai di visto il rispetto, sia per se stesso che per l’altro, e quindi anche il rispetto per gli spazi dell’altro, buon pomeriggio! 🙂

    Silvia

    22 ottobre 2013 at 15:05

  8. …dici niente…. 😦

    tramedipensieri

    22 ottobre 2013 at 14:46

  9. il difficile è comprendere le proprie liberta’ i propri spazi……
    è li il difficile…..è li il saper amare e comprendere……
    ciao michele…….

    marcello

    meo..... laura

    22 ottobre 2013 at 14:21


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

Laura Ruggiero

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Una certa idea di inchiostro

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: