Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Altalena

with 18 comments

Ti farei volare sulle onde
Sulla vita come un’altalena
E parlare pure con i pesci
Come una sirena
Ti vorrei insegnare l’equilibrio
Sopra un mare che è sempre tempesta
Per vivere il tuo tempo
E starci bene dentro 


Questa notte ho sognato un altalena.
Nel buio, su un altissimo giardino pensile di babilonia, già qualcuno penserà: esagerato!
Ma quando sogno io esagero sempre, perché se non si esagera nei sogni, dove si potrebbe farlo?
Inoltre non ricordo da quanto tempo non salgo su un’altalena, ma rammento che era bello sedercisi ogni tanto, e lasciarsi portare via dal movimento, così come lo è stato, seppur in sogno, questa notte.
E mi dondolavo, avanti e indietro, proiettandomi in alto, sempre più in alto, finché non serviva più spingere, e potevo lasciarmi andare al lento, ritmico dondolio silenzioso.
Mentre una sottile, fresca aria notturna mi accarezzava il viso, portandomi intensi profumi di spezie, aromi esotici e odore di ambra e candele, e poi leggera scivolava sulla nuca, come un susseguirsi di lievi baci di una bocca femminile morbida e suadente.
E le immagini mi colpivano sempre più intense, il panorama intorno che si avvicinava e si allontanava incessantemente, ma sempre più lento, fino a restare quasi fermo.
Mentre abbracciavo stretto le corde, guardando il cielo in alto, e le nuvole che si intravedevano tra le stelle e la luna, immota e luminosissima.
Con le punte dei miei piedi che correvano, sfiorando appena il terreno, come giocassero con lui, per poi sfuggire lontane, verso il cielo, tendendosi all’infinito.
E continuavo così, come ubriaco di gioco e di vita.
Cercando sempre più di staccarmi da terra, volare nell’aria estrema, dove essa stessa ha una nuova e diversa consistenza, per unirmi ad una nuvola, divenire anche solo per poco tutt’uno con essa.
Una nuova piccola sublime nuvola impazzita.
E mentre vivevo tutto questo, nella mente continuavo a dirmi, sono felice, proprio felice, sono contento di essere qui!
C
ome dice sempre uno dei nipotini di paperino…

Annunci

Written by Michele

4 novembre 2013 a 10:51

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , ,

18 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. L’altalena…energia in movimento, subbuglio dell’anima, voglia di librarsi nell’infinito ma agganciandoci a qualcosa….Non mi meraviglio che l’altalena sia una tua visione, la tua personalità eclettica la richiama.
    Un gioco erotico? Prechè no?

    fulvialuna1

    4 novembre 2013 at 17:03

    • Hahah già. Anche quello.
      Bella la tua interpretazione dell’altalena

      Michele

      4 novembre 2013 at 17:06

  2. Ti invidio…a me è apparso in sogno un amico che mi dava della stronza per telefono…mah…

    stephymafy

    4 novembre 2013 at 11:56

  3. Buon lunedì e buon inizio di settimana.
    Un abbraccio,
    Luciana

    lucianaele

    4 novembre 2013 at 11:41

  4. Davvero un bel sogno, buon inizio settimana 🙂

    Silvia

    4 novembre 2013 at 11:35

  5. bei sogni che fai 🙂

    itacchiaspillo

    4 novembre 2013 at 11:12


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

LapostrofoAura

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Una certa idea di inchiostro

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: