Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

L’avvento del Calendario

with 28 comments

I’m dreaming of a white Christmas
With every Christmas card I write
May your days be merry and bright
And may all your Christmases be white


Ebbene sì, lo confesso, oggi ho googlato “calendario dell’avvento”, perché ne vedo e sento parlare da giorni ovunque, su blog e altrove, ma nella mia beata atea ignoranza, all’alba dei miei 47 (diconsi quarantasette, seppur gran ben portati) anni ne ignoravo le reali profonde implicazioni.
E ho scoperto che si tratta di nientepopodimenoche: un calendario!
Vabbe, fin qui ci ero arrivato anche senza san google, e segna i giorni che mancano al Natale, no dico, quale magnifica e avveniristica invenzione!
Qualcuno potrebbe obiettare che basta una mera, semplice sottrazione a mente, ma vuoi mettere averlo nero su bianco, anzi meglio a colori, piazzato su un muro di casa? Così nessun rischio che ti sfugga il countdown.
Eppure una vocina sottile mi dice che sarebbe comunque difficile farsi sfuggire l’imminenza di tal giorno, perché come si ben sa: il Natale quando arriva arriva…
Questo mi rammenta anche che, gravissimo fatto, non ho ancora comprato il primo panettone.
E il Natale mi sta già arrivando alla gola!
La verità è che non c’è niente di più triste nel mondo che svegliarsi il giorno di Natale e non essere un bambino.
Che ricordi dolci e commoventi, tutti quei pacchetti colorati ina attesa la mattina del 25, sotto l’albero, e la mia splendida abilità di fingere stupore a ogni apertura, perché in verità avevo scoperto fin da piccino piccino dove mia mamma nascondeva i pacchi, e imparai a andare di notte nello sgabuzzino, con scotch e forbicine, per aprire gli angoli ai pacchetti, curiosare dentro, e poi richiudere tutto come il migliore dei truffatori.
Però è vero che a Natale siamo tutti più buoni, persino io.
Così se qualcuno ora mi frega il parcheggio, non non gli rigo più la fiancata…
Gli scrivo: Buone Feste!

 

Annunci

Written by Michele

3 dicembre 2013 a 13:57

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , ,

28 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. a dire il vero ho perso la magia del natale per strada..che tristezza però!
    questo per dirti che quel giorno sono uguale a tutti gli altri dell’anno..e se qualcuno mi frega il parcheggio m’incacchio come una pantecana ^__*

    Alessandra

    4 dicembre 2013 at 23:19

    • ahahah beh, al limite una fettina di panettone e via, nonostante il mio malcelato cinismo in fondo so che a natale un pelo in atmosfera poi lo sarò lo stesso 😉

      Michele

      5 dicembre 2013 at 13:37

  2. Sto diventando verde come il Grinch…

    LuceOmbrA

    4 dicembre 2013 at 16:21

  3. Simpatico il tuo post che ricorda l’attesa del Natale!
    Mi ha riportato indietro nel tempo quando credevo ciecamente a Babbo Natale.
    Ti confesso, ma non dirlo a nessuno, io al Babbo ci credo ancora… 😀
    Nicola

    Nicola Losito

    4 dicembre 2013 at 11:19

    • Hahah io ho smesso di credergli quando per la terza volta non mi ha portato Angelina jolie in guêpière per natale. Nonostante debita letterina

      Michele

      4 dicembre 2013 at 11:38

  4. Te ne porterò uno da mettere in negozio con dentro dei cioccolatini 🙂
    Non si può aspettare il Natale senza il calendario dell’Avvento!

    Paola

    4 dicembre 2013 at 08:20

  5. Pensa che da me il Natale inteso come “regali di Papa Noel” non esisteva: i doni li portava solo ed esclusivamente Santa Lucia 🙂 Ma poi, scusa… non hai mai sentito parlare del calendario dell’avvento?? Dai, non ci credo!!!!! 😀

    Scribacchina

    3 dicembre 2013 at 22:31

    • Ahha giuro. Ne avevo sentito parlare ma non mi ero mai preoccupato di cosa fosse esattamente 🙂
      Anche a me i doni li ha sempre portato lucia (la mia mamma. Santa donna) 🙂

      Michele

      3 dicembre 2013 at 22:34

      • Quel che si dice: una combinazione 😛

        Scribacchina

        3 dicembre 2013 at 22:39

  6. Ben portati? Mah… (Ahahahahah! Scherzo! Benissimo, non bene!).

    Per la scritta “Buone Feste!” useresti un cacciavite, un coltellino svizzero, o la classica chiave della macchina?

    Buona serata! 😛

    Erre

    3 dicembre 2013 at 18:04

    • Hahaha come li porto io. Persino alle feste anni 70 li porto!
      Eh per gli auguri meglio qualcosa che lasci un bel segno ampio. Così leggono meglio 🙂

      Michele

      3 dicembre 2013 at 18:22

    • Non so se sono più sconvolta dalla tua età o dalla tua scoperta! Ma da bambino non te lo compravano? Quello di cartone . Ogni giorno apri una casellina e ti pappi un cioccolatino. Io sono alla ricerca di uno di quelli “per tutta la vita” ma non riesco a trovarlo.
      Hai compreso vero che io l’ho fatto per il blog? Capito, vero? Sei connesso, vero?
      Ahahhaha

      pepe

      4 dicembre 2013 at 13:15

      • Haahha no. Mai avuto da bambino. Prendevo i cioccolatini direttamente dalla ciotola in salotto 🙂
        Mica male l’idea di quello per tutta la vita. E tranquilla. Io sono sempre connesso. Anche se spesso non pare

        Michele

        4 dicembre 2013 at 13:19

        • Mamma ha sempre avuto la ciotola con le caramelle ma non ho mai capito a che servissero dato che non ho mai potuto prenderne uno! Secondo me se li mangiava di nascosto mentre dormivo…!!

          pepe

          4 dicembre 2013 at 13:23

  7. vedi? è così importante essere tutti più buoni! uiuissciuamerricrissmass michele! 🙂

    itacchiaspillo

    3 dicembre 2013 at 15:40

  8. Quando sei cosi’ ti lovvo di piu’. Sono cresciuta con il calendario dell’Avvento e non c’e’ nulla di piu’ dolce di questo ricordo e della melodia che hai scelto per questo articolo.
    Pisenlove Michelino mio!

    Daniela Pungitore

    3 dicembre 2013 at 15:38


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

LapostrofoAura

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Una certa idea di inchiostro

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: