Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Peccato!

with 62 comments

Peccato

«Come stai?»
Così avevo iniziato la conversazione, e lei mi aveva raccontato tutto: di come quell’uomo l’avesse fatta soffrire, dei suoi tradimenti, della rabbia che ora covava. I suoi occhi grigi, gelidi fissavano i miei, misteriosi e incomprensibili, come i pensieri che celavano.
Senza smettere di guardarla abbassai piano le mani e iniziai lentamente a sbottonarmi i jeans, bottone dopo bottone, quindi infilai le dita della mano attraverso l’apertura dei boxer e feci uscire il mio membro, già duro, rosso, enormemente eccitato.
I suoi occhi si spalancarono, poi divennero più stretti, sollevò il sopracciglio destro e la sua mano si mosse rapida, molto rapida.
Lo schiaffone arrivò improvviso, sonoro, forte, doloroso.
«Ma quando dicevi che avresti voluto farti il primo che passava non intendevi me?»
«No Coglione!»
«Peccato!»

Annunci

Written by Michele

4 febbraio 2014 a 13:54

62 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Ardito questo racconto!!!!!

    scelgodiessereme

    5 febbraio 2014 at 11:24

    • Eh già. Ardisco spesso nei racconti. Se poi leggi quelli lunghi (l PDF sono linkati a destra) ardono ancora di più 😉

      Michele

      5 febbraio 2014 at 11:28

  2. Arrivo sempre tardi, dai riprova..!

    MIriam

    4 febbraio 2014 at 19:30

  3. Un po’ di preliminari no eh? 😀

    Daniela Pungitore

    4 febbraio 2014 at 18:01

    • haahaha vabbe ma in un microracconto c’è poco tempo 😉
      e poi il vulnus della situazione è quanto a volte sia ridicolo vivere ciò che si è appena detto, naturalmente senza poensarlo veramente 😉

      è pur vero però che c’è chi per preliminari intende il togliersi entrambe le scarpe e calzini 😉

      Michele

      4 febbraio 2014 at 18:03

      • E’ la parte piu’ bella del viaggio, quella che intercorre tra il desiderio e la soddisfazione dello stesso.

        Daniela Pungitore

        4 febbraio 2014 at 18:36

  4. E beh…..reazione scontata direi, che t’aspettavi??????? Eeeeee gli uomini…… 😉

    Silvia

    4 febbraio 2014 at 16:05

  5. L’ho sempre detto: comunicare e capirsi è una delle cose più complicate che esistano! 😛

    Scribacchina

    4 febbraio 2014 at 15:51

  6. Siamo così, dolcemente complicate… 🙂

    PindaricaMente

    4 febbraio 2014 at 15:16

  7. Non tutte capiscono quanto tu sia generoso! 🙂 😉

    itacchiaspillo

    4 febbraio 2014 at 14:59

  8. 🙂

    fulvialuna1

    4 febbraio 2014 at 14:58

  9. Talvolta anche dare uno schiaffone è un modo per farsi qualcuno.

    tilladurieux

    4 febbraio 2014 at 14:32

    • ahahah dici? beh in effetti potrebbe essere, pensiero laterale 😉

      Michele

      4 febbraio 2014 at 14:37

      • Sto sempre un po’ a latere, non riesco mai a centrarmi e decodifico in maniera anomala. Ma, ovviamente, l’ironia del post è chiara!

        tilladurieux

        4 febbraio 2014 at 14:39

  10. Ahahahah se una donna spalanca gli occhi è un buon segno ma se poi diventano stretti magari è perché cerca cerca cerca e non trova….Ahahahahah

    labloggastorie

    4 febbraio 2014 at 14:17

  11. Hahah

    Pepe

    4 febbraio 2014 at 14:12

  12. purtroppo succedono anche queste cose…

    spirale

    4 febbraio 2014 at 14:08

    • hahaah beh si spera più in un ironico racconto che nella vita, sarebbe tremendamente imbarazzante 😉

      Michele

      4 febbraio 2014 at 14:10

      • 🙂 mooolto imbarazzante direi!!!! ahahaha

        spirale

        4 febbraio 2014 at 14:10

        • ahahaha già, anche se chissà, magari nella vita la reazione potrebbe essere anche diversa, in fondo è ispirato alla mitica teoria di corteggiamento di Jerry calà, nel primo vacanze di natale, quando diceva:
          “a volte lo tiro fuori subito e gioco sul fattore sorpresa” 🙂

          Michele

          4 febbraio 2014 at 14:12

          • anche la risposta della controparte sarà un “fattore sorpresa” 😀

            spirale

            4 febbraio 2014 at 14:13

            • ahahha già, quello potrebbe essere il bello, o il brutto 😉

              Michele

              4 febbraio 2014 at 14:19


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

Laura Ruggiero

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Una certa idea di inchiostro

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: