Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Ciak! si giri

with 9 comments

ed ogni sera, sopra lo schermo
vedevo eroi della mia età
e io di certo ero diverso m
a ci credevo in una vita come al cinema

La vita non è davvero un film, non è nemmeno una favola certo, ma si discosta ancora di più dal film, perché ti accorgi quotidianamente che ci sono mancanze enormi, è quasi sempre assente (o inappropriata) la colonna sonora.
Nel film la musica è quasi sempre perfetta, un crescendo di atmosfera, sensazioni ed emozione.
Nella vita manca, a meno che tu non possa godere della inusitata fortuna di una discinta fanciulla che, previdente, fa partire un sottofondo di Bach prima di spingerti voluttuosa sul letto.
E poi nella vita manga il montaggio! E non mi riferisco in modo “doppiosensato” al saliscendi amoroso che, per fortuna, seppur non con la frequenza che amerei, ogni tanto capita di vivere, ma al vero e proprio montaggio delle scene, una specie di Fantozziano “montaggio analogico”.
Perché il quotidiano è così ricco a volte di momenti inutili, noiosi, quelli che in un film farebbero sbadigliare, o peggio uscire dalla sala o cambiare canale in tv, peggio della pubblicità.
E
se è vero, come scrisse Skalespeare, che la vita è un palcoscenico, in fondo noi siamo insieme regista, attore, sceneggiatore, montatore (quello di prima), scenografo e pure musico. D
ecisamente troppi ruoli per una sola persona perché possa derivarne un film da oscar.
Forse con un po’ d’impegno si potrebbe farne un serial, ma certo è che la 48esima stagione di “Michele’s life” potrebbe risultare un poco esagerata, nemmeno con Lost sono giunti a tanto e io non sono nemmeno sperduto su un’isola misteriosa. L’unico lato positivo è che almeno non faccio pagare il biglietto, e potrei anche impegnarmi a fornire pop corn e bevande “aggratis” per facilitare la visione di qualche puntata.
Ma in realtà cosa volevo dire con questo post?
Non lo so, o almeno me lo son dimenticato dopo il secondo ciak.
Ma almeno la morale la ricordo:
Se volete che il film della vostra vita non risulti solo un porno…
Non prendetela sottogamba…

Advertisements

Written by Michele

9 febbraio 2014 a 11:48

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , ,

9 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Le inusitate o desuete, che dir si voglia, fortune capitano molto piu’ spesso di quanto tu non possa pensare…basta crederci. Se al posto di Bach ti propina una Pausini, allora forse e’ meglio mandare la pubblicita’. 😉

    Daniela Pungitore

    10 febbraio 2014 at 18:57

    • Hahahaha così d’istinto direi no. Pausini no!
      Ma poi. Confesso apertamente che dalla fanciulla giusta potrei persino sopportare la Pausini.
      A 18 anni con l’allora primo amore andai a ben 3! Diconsi tre! Concerti di Baglioni in un’estate.
      Sulle fortune concordo. Ma devi saperle cogliere e meritare 🙂

      Michele

      10 febbraio 2014 at 18:59

  2. E meno male che non è un film, altrimenti al cinema a sognare chi andrebbe?
    Comunque sei un serial che mi piace seguire (se pensi che la tele per me è un tabù….) 😉

    fulvialuna1

    9 febbraio 2014 at 15:05

  3. La vita non è un film, decisamente, ma ogni tanto capita di vivere proprio delle belle scene, con la musica e i protagonisti giusti.

    itacchiaspillo

    9 febbraio 2014 at 13:47


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

Laura Ruggiero

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Debs and the City

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

Il benessere secondo Sara

Mens sana in corpore sano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: