Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Hypnos

with 12 comments

Hypnos altalena

Si lasciò afferrare le mani da Hypnos e condurre ancora lui lungo le innumerevoli vie del sogno.
Si ritrovò avvolta in una eterea caligine in un crepuscolo, su un altissimo giardino pensile di Babilonia. Non aveva dubbi che si trattasse dell’antica città Mesopotamica, o una delle sue molteplici incarnazioni negli intersecati, infiniti mondi creati da esperti sognatori, discepoli magnifici di  Hypnos in grado di materializzare l’essenza stessa dei loro pensieri e ricordi.
Era moltissimo tempo che non saliva su un’altalena, rammentava però che era bello sedervisi ogni tanto, cos
ì si sedette e iniziò a lasciarsi cullare dal flebile vento che agitava le foglie.
D
ondolò, avanti e indietro, proiettandosi in alto, sempre più in alto, finché non servì più spingere, cedendo alla lenta, ritmica oscillazione silenziosa. Mentre la fresca aria notturna la solleticava con intensi profumi di spezie, aromi esotici, ambra e candele.
Le immagini la colpirono sempre pi
ù intense, il panorama intorno che, sollevata piano la nebbia, si avvicinava e si allontanava incessantemente, ma sempre più lento, fino a restare quasi fermo, mentre abbracciava stretta le corde, guardando il cielo ora finalmente visibile e le nuvole tra le stelle e la luna, immota e luminosa.
Con le punte dei piedi che sfioravano appena il terreno, come giocassero con lui, per poi fuggire lontane, tendendo all’infinito. Continuò cos
ì, ebbra di gioco e di vita, cercando sempre più di staccarsi da terra, volare nell’aria estrema, dove essa stessa ha una nuova e diversa consistenza, per unirsi a una nuvola e divenire, anche solo per poco, tutt’uno con essa.
Una nuova piccola sublime nuvola impazzita.

Annunci

Written by Michele

10 febbraio 2014 a 12:28

Pubblicato su racconti

Tagged with , , , , ,

12 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Ma grazie. Buon lunedì a te

    Michele

    10 febbraio 2014 at 16:16

  2. Molto bello, buon inizio settimana! 🙂

    Silvia

    10 febbraio 2014 at 16:14

  3. Bella. C’è voglia di sogno, di libertà, di varvcare i confini di noi stessi.

    fulvialuna1

    10 febbraio 2014 at 15:30

  4. Bello!
    Mi hai fatto sentire leggera!!!
    Bacioni.
    Luna

    luna

    10 febbraio 2014 at 14:48

  5. …fare uno slancio più forte e toccare il cielo…

    tramedipensieri

    10 febbraio 2014 at 13:40

  6. …..ho voglia di fare un giretto notturno in altalena………….. 😀 bellissimo racconto!

    cherryorange

    10 febbraio 2014 at 13:06

    • haah grazie, in effetti è venuta voglia anche a me di altalenare un po’ 😉

      Michele

      10 febbraio 2014 at 13:32


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

Laura Ruggiero

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Una certa idea di inchiostro

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: