Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

È sempre meglio un uovo oggi!

with 32 comments

uovoEd eccoci così quasi a Pasqua
E ovviamente il simbolo ormai classico della pasqua è lui, l’immancabile goloso sorpresadotato uovo di cioccolata.
Io però da moltissimo tempo ho un particolare rapporto con le uova di pasqua, le adoro certo, soprattutto l’immancabile nocciolato metà fondente metà al latte della Lindt che immancabilmente, come da pluridecennale tradizione, la mia mamma mi regala ogni anno, me l’ha portato giusto stamattina.
E a chi eventualmente pensasse se non sono ormai troppo grande per l’uovo di pasqua, rispondo seriamente che mica devo entrarci dentro!
Ma tornando a monte, c’è sempre un piccolo però che mi perseguita fin da una lontana pasqua del 71 (o 72 non ne sono certo).
In quell’anno, come capitava sempre da piccolo per le vacanze pasquali, mi trovavo a Rapallo (dove possiedo una casa) insieme ai miei nonni paterni (che si trasferivano a Rapallo per tutto il periodo invernale), in attesa che la domenica di pasqua i miei genitori e i miei zii ci raggiungessero per festeggiare come da vecchia tradizione di famiglia la pasqua laggiù.
Come sempre (normale per un bambino di 5 (o 6) anni, l’attesa spasmodica era proprio per l’uovo che sarebbe arrivato insieme ai miei la domenica mattina e anche quell’anno non fece eccezione, o meglio in effetti ci fu un arrivo eccezionale, perché mio zio con una botta immensa del suddetto aveva vinto il primo premio della pasticceria Vercesi (una delle migliori di tortona che oltre tutto si trova accanto al mio negozio) consistente in un immane, mirabolante, gigantesco uovo di pasqua, la cui altezza superava la mia di almeno quattro dita.
Immaginate la mia gioia sfrenata di bambino (sono oltre tutto sempre stato un bambino estremamente allegro, ma quella volta…) nel vederlo entrare dalla porta.
Mai, nemmeno nei sogni più sfrenati, avevo pensato potesse esisterne uno di tali dimensioni inusitate, ed era tutto mio! Soprattutto la sorpresa che ero certo sarebbe stata bellissima, superba e imperdibile, proporzionatamente alle dimensioni dell’uovo.
Fu una cena stressantissima, perché tutto quello che desideravo era finisse in fretta per procedere alla fatale rottura,
Finalmente, dopo una (per me) lunghissima attesa, giunse il momento fatidico.
Vederlo senza la carta colorata fu sublime, un immenso ovale di cioccolato che mi attendeva inerme, e dovetti colpirlo molto forte con un pugno un paio di volte per riuscire a spezzarne la spessa dolce scorza, poi affondai ardentemente le mani all’interno per estrarne un grosso involucro rettangolare che lo aprii vorace, straziando la carta protettiva… per trovare all’interno una enorme tovaglia verde con tovaglioli per otto persone…
Questo mi provocò certamente una delle maggiori delusioni della mia infanzia, e da allora la sorpresa delle uova di pasqua ha perso gran parte del mistero e interesse per me, sovrastata dalla golosità del perdermi immancabilmente nel sapore di cioccolato alle nocciole.
Comunque… auguri di buona Pasqua a tutti, e di ottime sorprese, se non nell’uovo nella giornata!
E seguite un amichevole e utile mi consiglio:
A Pasqua siate buoni, salvate anche voi un agnello…
Fatevi una pecorina!

Annunci

Written by Michele

18 aprile 2014 a 13:54

32 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Beh l’uovo è sempre una delusione! Sono 32 anni che prendo uova di ogni tipo nella vana speranza di trovarci un peluche. Mai successo! E quest’anno la Lindt non fa neanche più quello fondente con peperoncino! Uf!!

    Parliamo piuttosto del fatto che tu abbia casa a Rapallo e che io stavo per vendere casa e comprarla li? Poi vabeh… E che io a Rapallo ci sono stata più e più volte (annesso video del 30 dicembre). Ma io vengo li a fare pasquetta!! Buona pasqua golosone!

    Pepe

    20 aprile 2014 at 11:37

    • ahahah ok allora ti inviterò a rapallo 🙂
      e speriamo sempre in una magnifica sorpresa, oltre l’uovo
      auguroni

      Michele

      20 aprile 2014 at 11:38

      • “Datemi un martello!!” Io voglio rompere le uova. Dato poi che durante l’anno sono campionessa di rottura di coglioni!! Ahahga

        Pepe

        20 aprile 2014 at 11:39

        • ahahahah l’uovo è mio e me lo rompo io! ahahah

          Michele

          20 aprile 2014 at 11:40

          • Esatto!! Beh rompo anche quello che regalo. Li regalo poi scalpito ed allora “vuoi aprirlo tu?” E come una bimba batto le mani felice!!

            Pepe

            20 aprile 2014 at 11:42

            • ahahahah fantastica, ok se me ne regali uno te lo lascio rompere 😉

              Michele

              20 aprile 2014 at 11:43

              • Grazie. Se troviamo poi un peluche ci ubriachiamo ahaha

                Pepe

                20 aprile 2014 at 11:45

  2. Auguri! Anche Io no Agnello e…No Uovo!!!! Abbraccio,65Luna

    65luna

    19 aprile 2014 at 18:47

  3. Terribile esperienza! Da esorcizzare assolutamente con tante pecorine! 😀 Buona pasqua!

    itacchiaspillo

    19 aprile 2014 at 11:45

  4. Una serena Pasqua Michele!
    Manu

  5. Ti auguro una Buona Pasqua
    A presto 🙂

    Personale Femminile

    18 aprile 2014 at 21:33

  6. Ed io che dell’uovo ho sempre amato le deludenti sorprese un colpo basso cosi’ non l’ho mai ricevuto. Ti auguro di trovare mille pecorine nelle tue prossime uova anche perche’ cosi’ salveremo tanti agnellini innocenti.
    Happy Easter my sweetheart 🙂

    Daniela Pungitore

    18 aprile 2014 at 21:02

    • Hahaha mica male. Devo comprare mille uova allora 😉
      Buona pasqua a te. Baci

      Michele

      19 aprile 2014 at 01:49

  7. Auguri Michele, buone feste!
    ciao
    .marta

    tramedipensieri

    18 aprile 2014 at 20:26

  8. L’agnello lo lasciamo stare e ci affidiamo alla Dea della pecorina 🙂
    Buona Pasqua anche a te!!!

    Sun

    18 aprile 2014 at 19:45

  9. Ma sei vegetariano?

    Ella von Matsch

    18 aprile 2014 at 18:25

    • Eh no. Sono un carnivorone 🙂

      Michele

      18 aprile 2014 at 18:27

      • Io non sono carnivorissima, però devo dire che ci sono delle carni che gradisco assai (tipo l’anatra).

        Ella von Matsch

        18 aprile 2014 at 18:36

        • eh no, quella no, sono tremendamente ornitofobico, quindi aborro i pennuti in ogni forma 🙂

          Michele

          18 aprile 2014 at 18:38

  10. Tantissimi cari Auguri di Buona Pasqua anche a te Michele, no no niente agnello, se ne può fare benissimo a meno! 🙂

    Silvia

    18 aprile 2014 at 17:09

    • Eh già. Anche se ammetto è gran buono. 😉
      Augurissimi a te

      Michele

      18 aprile 2014 at 18:21

  11. Buona Pasqua anche a te.Sono vegetariana e la pecorina a questi tempi ci tieni vivi. Viva l’amore ! Senza amore tutto muore .Ti lasciò una canzone che puoi ballare prima della pecorina ;). http://youtu.be/8gdFvuGcdEk

    wsa0

    18 aprile 2014 at 14:13

    • hahahah mitica canzone, grazie.
      e sì, sempre viva l’amore, buona pasqua
      un sorriso 🙂

      Michele

      18 aprile 2014 at 14:15


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

LapostrofoAura

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Una certa idea di inchiostro

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: