Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Spiagge, amate e poi perdute.

with 26 comments

Spiagge, amate e poi perdute

La vita è in fondo una lunga spiaggia, su cui io cammino a piedi nudi, lasciando profonde impronte.
A volte queste sono lineari e decise, a volte zigzaganti e irregolari, persino caotiche quando mi capita si tornare sui miei passi e ripercorro o modifico le mie stesse tracce.
Eppure l’onda del tempo cancellerà ogni segno, ogni impronta, per quando abbia premuto forte nella rena.
Rimodellerà la spiaggia, la sconvolgerà e la livellerà, rendendola liscia e pronta per nuovi segni, che peraltro, poco a poco, svaniranno ancora nel nulla.
Ma io sono più astuto del tempo e così, ogni tanto, lascio cadere piccoli sassi irregolari, con i miei segni, unici e irripetibili, che resisteranno all’onda feroce anche quando non resterà più nessuna traccia del mio passaggio.
Advertisements

Written by Michele

2 maggio 2014 a 11:52

Pubblicato su racconti

Tagged with , , , , ,

26 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. è bellissimo il tuo post fa riflettere.
    un bacio Miche

    alexandremarie20

    4 maggio 2014 at 23:06

  2. grazie…. un abbraccio

    alexandremarie

    4 maggio 2014 at 22:21

  3. Seducente Spiaggia! Ciao,65Luna

    65luna

    2 maggio 2014 at 19:35

  4. I segni dei nostri passaggi restano comunque. Mi ritrovo molto in quello che hai scritto: la vita è un percorso non lineare, una “bohème” continua alla ricerca di orientamenti, ma ovunque noi andiamo lasciamo una traccia. È la filosofia di fondo del mio blog, non potevo non immedesimarmi nelle tue riflessioni.
    Ciao Michele! 🙂
    Primula

    Ma Bohème

    2 maggio 2014 at 19:02

    • Già. Vero un percorso impervio ma affascinante.
      Ciao a te. Sorriso 🙂

      Michele

      2 maggio 2014 at 19:08

  5. Che bella cosa hai scritto!!!
    Meno male che non lasci briciole di pane come nella fiaba Hansel e Gretel..gli avvoltoi l’avrebbero divorate. Ma quella è solo fantasia, tu sei realtà. A me fa piacere seguire lo zig-zagare delle tue impronte, quelle troppo lineari mi annoiano…;-)

    fulvialuna1

    2 maggio 2014 at 17:17

  6. Bellissima Michele! Ma credi…..le orme lasciate da persone come te rimangono 😉
    Buon fine settimana!

    Silvia

    2 maggio 2014 at 17:02

  7. Questo post e’ talmente bello che pare una poesia…
    bravo Michele…sei grande!!!

    Personale Femminile

    2 maggio 2014 at 12:55

    • wow, ma grazie, beh è un piccolo racconto, riflessione 🙂

      Michele

      2 maggio 2014 at 13:09

  8. Furrrrrrbo tu! 😀

    itacchiaspillo

    2 maggio 2014 at 11:59


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

Laura Ruggiero

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Debs and the City

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

Il benessere secondo Sara

Mens sana in corpore sano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: