Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Il Tempo stringe, come disse il limone

with 37 comments

tempo comunque vadano le cose lui passa
e se ne frega se qualcuno è in ritardo
puoi chiamarlo bastardo ma tanto è già andato
e fino adesso niente lo ha mai fermato
e tutt’al più forse lo hai misurato
con i tuoi orologi di ogni marca e modello
ma tanto il tempo resta sempre lui quello

 

 

24 ore, tanto dura una giornata, e se togliamo quelle passate a dormire e a lavorare ne restano decisamente molte meno, e mi rendo conto che non mi bastano proprio, non so a voi, ma a me per nulla.
Ho troppe cose da fare, tante persone che vorrei incontrare.
Tanti amici con cui vorrei chiacchierare e ridere, telefonate e messaggi da scambiare.
Tante partite che vorrei giocare, a innumerevoli giochi differenti.
Tante storie, racconti e idee da scrivere prima che svaniscano definitivamente dai pensieri.
E ancora libri da leggere, blog da seguire e aggiornare, dischi da sentire,
musica da ascoltare e da scoprire, ristoranti da provare, cibi da assaporare, nuovi e inebrianti vini da assaggiare e caffè da prendere con sconosciuti e conosciuti.
E invece è ogni giorno in un lampo è già domani.
Ci vorrebbe minimo minimo un giorno di 36 ore, o anche 40, e invece è sempre già domani!
Il tempo in fondo è per noi come un’antilope in corsa: la coda svolazzante, ormai alle spalle è il passato, la testa protesa avanti affannata e ansante è il futuro… E noi siamo in realtà in mezzo, nel presente, più o meno dalle parti del buco del culo.
Il tempo, questo mostro sfuggente, è un fuoco ardente nel quale bruciamo quotidianamente.
Il dio crudele e spietato cui sacrifichiamo ogni istante la nostra vita in un crescendo di paura e ansietà, come tanti piccoli sacerdoti precolombiani di noi stessi pronti a strapparci il cuore dal nostro stesso petto per gettarlo inutilmente dalla piramide, giorno dopo giorno.
Bisognerebbe prendersi del tempo per sé, mollare tutte le routine e dedicarsi solo al proprio benessere e comunicare al mondo che per un po’ si sarà assenti.
Un po’ come disse Polifemo alla sua segretaria…
Non ci sono per Nessuno!

Advertisements

Written by Michele

21 maggio 2014 a 13:59

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , ,

37 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Tic, tac, tic, tac…..

    fulvialuna1

    23 maggio 2014 at 18:41

  2. Ecco chi parlava del tempo….! Abbraccio,65Luna

    65luna

    21 maggio 2014 at 18:49

  3. Ho appena scritto un post che ha più o meno lo stesso senso. Nessuno!
    No, scherzo. Tempo bastardo.

    Topper

    21 maggio 2014 at 16:27

  4. tempo stronzo, ecco. si può dire tempo qui da te?

    itacchiaspillo

    21 maggio 2014 at 15:16

  5. ahahaaaa
    coucou Miche! (coucou significa ciao, saluto etzetera) e mica una brutta parola!!!….. ahhhaaa
    sai che c’è Miche? c’è che non hai più l’età ecco. cioè… non sei più veloce come un tempo…. ahhhaa e ti sto prendendo in giro no???!!!! un poco a volta si fa tutto, guarda me eh? – ho smesso di studiare, lavoro 10 ore al giorno, vivo solo con la nonna e gli altri?… bhò… li hai visti tu? e nemmeno io!, sto buttata sempre in questa città di Milano a fare niente e aspettare che il mio homme mi venga a trovare, mangio… se mangio solo panini… ti basta? e consolati che c’è chi sta peggio di te…. (io) e stai tranqui no??!
    bazo

    nicole

    21 maggio 2014 at 14:17

    • ahahah coucou a te (lo so, qui si dice cucù) 😉
      ahahah come non ho l’età? ma se sono un fanciullino io.
      ma solo panini no, ci vuole una dieta equilibrata, anche pizza e pasta ogni tanto ahahah
      e non preoccuparti, son tranquillissimo
      bazo a te

      Michele

      21 maggio 2014 at 14:25

      • ahhhaaaaa eeeeehh ma sembravi dispiaciuto! va bè non ti consolo, me ne vado che è meglio! ahhhaaaa

        nicole

        21 maggio 2014 at 14:28

      • confermo… non hai più l’età ecco…… ahhaaaaa che poi non è che ti ammazzi di lavoro eh? ahhhaaa

        nicole

        21 maggio 2014 at 14:30

        • ahahaha ma come? sono un lavoratore indefesso io! 😉
          passa a trovarmi in negozio e vedrai

          Michele

          21 maggio 2014 at 14:32

          • indefesso?

            nicole

            21 maggio 2014 at 14:42

            • ahah vuol dire instancabile, assiduo e infaticabile 🙂

              Michele

              21 maggio 2014 at 14:44

              • ho capito…. ma stai parlando di me vero? ovvio!

                nicole

                21 maggio 2014 at 14:46

                • Hahaha ovviamente 😉

                  Michele

                  21 maggio 2014 at 14:47

                  • ahhaaaa ti saluto ora, esco, a presto!
                    gros bsssssssssss

                    nicole

                    21 maggio 2014 at 14:50

                  • ziao Miche ho cambiato mail. poi ti dico, ora devo andare
                    au revoir
                    bazo grandissimo!

                    nicole

                    22 maggio 2014 at 09:29

                    • Haha ok aspetto notizie.
                      Ciao ciao buona giornata

                      Michele

                      22 maggio 2014 at 09:31

  6. Io un paio di giorni all’anno cerco di ritagliarmeli… solo per me, al di fuori della routine… poi va a finire che mi annoio!!! 😀

    Bia

    21 maggio 2014 at 14:06

    • ahahaah ma no!
      no che non m’annoio, e no che non m’annoio, no che non m’annoio!
      beh qualche giorno ritagliato è il minimo, ma prossima volta che ti annoi chiamami 😉

      Michele

      21 maggio 2014 at 14:07

  7. Già! bisognerebbe staccarsi da tutto per dedicare più tempo a noi stessi… ma siamo in grado di farlo? Di abbandonare questa rete che tanto ci da ma altrettanto ci toglie?

    Sun

    21 maggio 2014 at 14:05

    • difficile, è una rete talmente stretta e soffocante a volte

      Michele

      21 maggio 2014 at 14:06

      • Sì, la è diventata anche per me ed è per questo motivo che ho fatto delle scelte. Dedicarmi a poche cose per volta, per non esserne risucchiata. Qualcuno magari non avrà capito le mie scelte ma la mia serenità e come cercare di mantenerla, credo, appartenga solo a me.

        Sun

        21 maggio 2014 at 14:10

        • beh ovvio, direi senza dubbio, meglio poco fatto bene che perdersi nel marasma 🙂

          Michele

          21 maggio 2014 at 14:23


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

Laura Ruggiero

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Debs and the City

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

Il benessere secondo Sara

Mens sana in corpore sano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: