Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Aggiungi un posto in Favola!

with 55 comments

Ogni giorno racconto la favola mia
La racconto ogni giorno, chiunque tu sia…
E mi vesto di sogno per darti se vuoi,
L’illusione di un bimbo che gioca agli eroi!

 

 

Mi è capitato di pensare a come avrebbero necessariamente dovuto riscrivere le favole classiche nei tempi odierni.
La piccola fiammiferaia minimo dovrebbe affrontare la concorrenza di cinesi e pachistani per riuscire a vendere i suoi accendini bic.
Per non parlare della regina cattiva che avrebbe riempito instagram di selfie allo specchio e odiato Biancaneve perché prendeva più cuori di lei.
I 7 nani poi avrebbero avuto tutti il maglioncino come Marchionne e mandato in miniera dei clandestini extracomunitari.
E cenerentola? A parte che sicuro avrebbe preteso una Jimmy Choo o Louboutin, altro che scarpetta di cristallo, poi il principe l’avrebbe cercata su facebook per ritrovarla, mica girando casa per casa con la scarpa in mano.
E pollicino? Altro che briciole, con un iphone e il gps non si sarebbe mai perso.

E Hansel e Gretel? Appena messo online su youtube il filmato della casetta di marzapane la strega sarebbe stata sopraffatta da orde di golosi giunti da ogni dove.

I tre porcellini poi, avrebbero sicuro contattato il designer televisivo di “cambio casa”, che gli avrebbe rifatto le case in modo orrendo, ma a prova di lupo.

Per la bella addormentata nel bosco invece minimo si sarebbe organizzato un reality per scegliere il miglior baciatore per operare il risveglio come da programma e senza dubbio il principe azzurro, incontrando Enzo Miccio, si sarebbe sentito apostrofare con uno squillante: “ma come ti vesti!

Cappuccetto Rosso avrebbe twittato tutto il pomeriggio e inviato il cestino alla nonna via corriere espresso, lasciando bellamente il lupo in attesa.
Il brutto anatroccolo avrebbe avuto un successone e milioni di condivisioni facebook in quanto diverso e bistrattato, per poi veder crollare la propria celebrità al divenir cigno.

La Bella avrebbe immediatamente procurato abili chirurgi plastici alla Bestia e comunque avuto un codazzo di fans sul suo blog di eterna romantica incurante dell’aspetto fisico del (peraltro straricco) compagno.

E Pinocchio? sicuramente al contrario del sillabario non si sarebbe certo venduto l’Ipad, e con Lucignolo avrebbe creato un gruppo di perdigiorno su Whattsapp per finire a farsi di extasy nel paese dei balocchi, avrebbe avuto un futuro come testimonial pubblicitario di Ikea, ma alla fine anche seri problemi con greenpeace per la storiaccia della balena.

Ma se siete inguaribili romantici continuate pure a crederci, e agiungete un posto in favola.
Ma mai dimenticare se seppur scrivano sempre: “e vissero felici e contenti”…
In nessuna è mai stato scritto anche: “insieme!”

Written by Michele

5 giugno 2014 a 13:56

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , ,

55 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. e peter pan?

    harahel13

    6 giugno 2014 at 10:24

  2. […] di riscrivere Cappuccetto Rosso in chiave moderna, e ho deciso di pubblicarla oggi dopo aver letto questo post di […]

  3. I sette nani? Pornoattori. Sicuro. 😀 Tempo fa io l’ho scritta per esercizio, una nuova Cappuccetto Rosso. Uno di questi giorni la pubblico. E ti cito. 🙂

    Wish aka Max

    6 giugno 2014 at 08:19

  4. Premettendo che Renato è uno dei miei cantanti preferiti e questa canzone è molto “mia”, hai scritto giusto … ma io continuo a crederci alle favole…
    Buona serata
    Manu

  5. Come avrebbe fatto la stregatta a non passare dal favoloso favolista e sentirsi felicemente stresorcina?
    Bravo un sorriso

    MIriam

    5 giugno 2014 at 18:22

  6. Ihihih.. io adoro le favole e tu le hai raccontate alla perfezione!
    😉
    Luna

    luna

    5 giugno 2014 at 17:15

  7. Ah ecco. Si io ci credo. Ed ancora le leggo le favole. Ne ho finita una giusto ieri sera. Io lo vorrei tanto vissero felici e contenti tutto sbronzi insieme. Facciamo che accada? Ti prego? Ti prego ti prego ti prego

    Pepe

    5 giugno 2014 at 17:00

    • Hahha per la sbronza ci sto sempre. Per il resto si vedrà 🙂

      Michele

      5 giugno 2014 at 17:13

      • Minchius a bedda! E poi sono io quella dal bicchiere mezzo pieno! No senti! 😂😂

        Pepe

        5 giugno 2014 at 17:15

        • Ahhaha facciamo a bottiglie direttamente 😉

          Michele

          5 giugno 2014 at 17:16

          • Era mezzo vuoto il bicchiere! Tiriamoci direttamente l’uva mentre la pestiamo va!

            Pepe

            5 giugno 2014 at 17:17

  8. Post perfetto al momento perfetto. Ho riso tantissimo! Per non parlare di Odette che, anticipando i tempi, diventava una bellissima donna solo di notte – giusto in tempo per arrivare all’after senza problemi!

    amoreplatonico

    5 giugno 2014 at 16:22

  9. Cenerentola nn fosse altro che x un paio di Louboutin…però nn ho fb 😦
    Vabbe in qualche modo faremmo.

    sherazadesoleggiatohchebello

    sherazade

    5 giugno 2014 at 16:06

  10. Ah, ah, ah…lo vedi che ho ragione quando dico che sei un mito? Troppo forte la rielaborazione delle favole, chissa i fratelli Grimm e Perrault che ne penserebbero!!!

    fulvialuna1

    5 giugno 2014 at 15:42

    • Eh chissà. Magari mandano un orco a picchiarmi 😉
      Grazie per il mito

      Michele

      5 giugno 2014 at 15:49

  11. Come ha ben scritto “i tacchi a spillo”….#chebruttomondo!
    Voglio tornare bambina!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Bravo Cogni, ci hai dipinto per benino, mi sa che emigro a Topolinia 🙂
    ciao

    chiaralorenzetti

    5 giugno 2014 at 15:24

  12. Complimenti hai fatto un mix perfetto!!!! 🙂

    Silvia

    5 giugno 2014 at 15:22

  13. la amo questa canzone….ciao michele un bacio

    melodiestonate

    5 giugno 2014 at 14:42

  14. Ahahah 🙂 hai fatto fuori tutte le favole. (chissà se la sirenetta avrebbe partecipato a qualche talent per vincere con la sua voce) che #bruttomondo 😉

    itacchiaspillo

    5 giugno 2014 at 14:14

  15. ahahah!!! accidenti, è tutto verissimo! a me poi, ‘sto lieto fine che, va bene felici e contenti, ma dove? e con chi?! insomma, non ci ho mica mai creduto così tanto 😀

    Bia

    5 giugno 2014 at 14:13

  16. Post perfetto… canzone adorabile.
    Buon pomeriggio.
    Mary

    sfogliatella

    5 giugno 2014 at 14:10

  17. Buon pomeriggio caro 😉

    viola

    5 giugno 2014 at 14:02

  18. Una canzone stupenda!

    Carlo Galli

    5 giugno 2014 at 13:59


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Pianopiano forteforte

Taccuino di una mente affollata.

RIVA OMBROSA

Quando si ama si dona

Makeupraimbow

Everyday something new for us...:-)

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Nora's

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note dal Caos

Se non puoi dominar il Caos dagli forma.

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

LapostrofoAura

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

The Globetrotter

It's always time to jump on a plane!

Cecilia Gattullo

Nelle mie opere sono spesso all’inseguimento dell’anima, l’essenza dell'esistenza umana. Anima, intesa come soffio di vita, di individualità. Nelle mie rappresentazioni cerco infatti in qualche modo di dare voce attraverso tratti e colori proprio a quella “apparentemente invisibile” parte di noi stessi che non ha corazze, rivestimenti o camuffamenti imposti dalla realtà nella quale ci troviamo a vivere. Inseguo l’anima, pura essenza, assoluta individualità, in perenne interazione (e spesso conflitto) con il mondo reale.

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Parole & Psiche

a cura di Deborah Talarico

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: