Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

L’Evocatore

with 6 comments

L’Evocatore

Ora la chiamo, pensò il Magus, spronandosi all’azione.
Controllò ancora una volta il pentacolo protettivo, quindi pronunciò accuratamente, con la voce irrochita dalle gutturali dell’oscuro linguaggio della magia, l’invocazione, che aveva rinvenuto in una vecchia tavoletta.
Tra il fumo e le fiamme che si sprigionarono la vide apparire.
Una incantevole ragazza dai lunghi capelli rosso fiamma e ipnotici occhi verdi che, nuda e voluttuosa, iniziò subito a stuzzicarlo con voce suadente, sppur non potesse avvicinarsi a lui per via del simbolo contenitivo disegnato con il sangue sul freddo pavimento di marmo.
Conscio del pericolo recitò immediatamente il vincolo, come descritto esaurientemente insieme all’invocazione.
La succube prontamente si inginocchiò, prostrandosi ai suoi piedi e chiamandolo padrone.
Saltellando dall’euforia l’uomo spezzò il pentagramma e lei poté così avvicinarglisi .
Lo strinse e baciò profondamente.
La lingua della creatura era calda, fremente e famelica, e gli incendiò prontamente i sensi.
Sorridendogli lei gli mise sul petto una mano, da cui fuoriuscirono neri artigli e gli strappò con un sol gesto il cuore, divorandolo con gusto.
Ancora una volta libera sul piano materiale, la succube esultò.
Quelle tavolette che aveva creato e nascosto secoli prima continuavano a funzionare.

 

Advertisements

Written by Michele

20 giugno 2014 a 13:35

Pubblicato su racconti

Tagged with , , , , ,

6 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. vai!! parti con la serie satanica…. ci piace!

    elinepal

    21 giugno 2014 at 12:15

  2. Vedo che non sono la sola ad avere il mood sanguinario, oggi 😉

    itacchiaspillo

    20 giugno 2014 at 14:38


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

Laura Ruggiero

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Debs and the City

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

Il benessere secondo Sara

Mens sana in corpore sano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: