Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

L’Anima de li pensieracci mia

with 56 comments

Sei nell’anima
E lì ti lascio per sempre
Sospeso, Immobile
Fermo immagine
Un segno che non passa mai

 

 

Io non so quanto l’anima sia davvero immortale, forse nemmeno esiste, eppure la mia la sento, la percepisco in un insieme di energia che è ciò che rende il mio io qualcosa di unico e irripetibile.
Ma non la vedo come qualcosa di etereo, liscio e candido.
La mia anima è sicuramente rovinata, usata e abusata, scolpita e graffiata da profondi solchi di emozioni e sensazioni.
Come invisibili tatuaggi e scarnificazioni sentimentali che incidono e segnano intensamente la sua superficie, erodendone il candore in un ipnotico susseguirsi di rughe che, come incomprensibili caratteri cuneiformi, narrano una favola folle dipinta con china, da un ubriaco, su pareti nere e nell’oscurità totale.
Una vivente incomprensibile mappa di un tesoro vetusto e misterioso.
Una mappa che osando potrebbe persino condurre a un tesoro, o chissà alla dannazione.
Ma certo occorre stare attenti, che certe persone sono come l’aglio…
Se non tagli via l’anima diventano indigeste e ti si ripropongono a lungo…

Advertisements

Written by Michele

24 giugno 2014 a 14:01

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , ,

56 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. E tu da dove sbuchi?
    Non dirmi da un orticello…visto che usi mokto l’ aglio 🙂
    Complimenti…il tuo stile mi piace.
    Alka prox…
    ps quest’anima che c’è poi non c’è…va e viene, si trasforma…
    teoria e valenza, subitanza e latitanza.. ufff…cmq la mia essenza è salata..perché dove c’è mare c’è sempre vento.
    baci.

    semprevento

    4 luglio 2014 at 07:39

    • Ahah da dove sbuco? Chissà. Forse sono uscito da un burlone. Dopo esserci caduto 😉
      Grazie. Mi piace l’essenza salata. È più saporita.
      Buon vento e mare. Baci a te

      Michele

      4 luglio 2014 at 08:23

  2. EEEEEEHHH MA IO VOLEVO DIRE TRANSILVANIA!!!!!! E MICA PENSILVANIA!!!! AHHHAAAAA

    Nicole

    30 giugno 2014 at 12:02

  3. La mia anima è stata parecchio calpestata…oggi resistono cicatrici che neanche il ha saputo cancellare
    ciao Michele 🙂

    Personale Femminile

    29 giugno 2014 at 13:21

    • Si spera che i prossimi segni siano di emozioni e piaceri 😉
      Ciao a te

      Michele

      29 giugno 2014 at 16:17

  4. La mia è sicuramente rovinata, usata e abusata, scolpita e graffiata da profondi solchi di emozioni e sensazioni…pensa se fosse liscia, tesa, senza grinze…un angioletto…sinceramente con le alucce ti vedo poco 😉
    E poi l’aglio..tiene lontani i vermi!

    fulvialuna1

    27 giugno 2014 at 22:55

    • Hahaha meglio così. Ben usata.
      E l’agio tiene lontani anche i vampiri 😉

      Michele

      28 giugno 2014 at 11:49

  5. Io non credo all’esistenza dell’anima. In compenso l’aglio lo metto dappertutto…

    Topper

    27 giugno 2014 at 19:40

  6. Eeeeeeee però dicono che l’aglio fa bene! dicono…. e mica io!
    abbraccio 🙂

    solozero2

    26 giugno 2014 at 22:21

  7. in alcune ricette l’aglio bisogna “schiacciarlo”, non è mica difficile sai…!!!

    non credo nell’esistenza dell’anima però penso esista un “archivio” che ognuno di noi si porta dietro.

    TADS

    TADS

    25 giugno 2014 at 17:18

    • Ahahha già. Come dice giorgione via il sederino e una ciancicata 🙂
      Mi piace la teoria dell’archivio. Mi sa oero che nel mio si è incasinato l’ordine alfabetico 🙂

      Michele

      25 giugno 2014 at 17:21

  8. “Incredibile come il dolore dell’anima non venga capito. Se ti becchi una pallottola o una scheggia si mettono subito a strillare presto-barellieri-il-plasma, se ti rompi una gamba te la ingessano, se hai la gola infiammata ti danno le medicine. Se hai il cuore a pezzi e sei così disperato che non ti riesce aprir bocca, invece, non se ne accorgono neanche. Eppure il dolore dell’anima è una malattia molto più grave della gamba rotta e della gola infiammata, le sue ferite sono assai più profonde e pericolose di quelle procurate da una pallottola o da una scheggia. Sono ferite che non guariscono, quelle, ferite che ad ogni pretesto ricominciano a sanguinare”.
    Oriana Fallaci l’ha spiegato decisamente meglio di come avrei fatto io…

    PindaricaMente

    24 giugno 2014 at 16:03

    • È verissimo. Eppure è sempre difficile osservare bene ciò che non è così apparente. 😉

      Michele

      24 giugno 2014 at 16:06

  9. a me laglio non piace, quindi ho risolto il problema
    Nicole

    solozero2

    24 giugno 2014 at 15:54

    • Eh ottima soluzione 🙂

      Michele

      24 giugno 2014 at 16:00

      • ho sbagliato e ho scritto il mio nome! volevo rimanere anonima, sai cosa sono? una TANARDA!

        solozero2

        24 giugno 2014 at 16:02

        • Hahahah una fantastica tanarda 🙂

          Michele

          24 giugno 2014 at 16:03

          • EEHHEE MA VA… A ME MICHE! E MI SA CHE MI SONO FIRMATA ANCHE DA ZIO DANIELE!
            VA BE’ RICOMINCIO DA ZERO VA!

            solozero2

            24 giugno 2014 at 16:05

            • Ottima idea. Buon inizio. Bacione

              Michele

              24 giugno 2014 at 16:05

              • si ma io ti avrei mandato il mio link…se non lo mandavo a te, a chi lo mandavo?
                ciao e buona serata, e buona partita, e speriamo che l’Italia vinca!

                solozero2

                24 giugno 2014 at 16:07

  10. Secondo me l’anima esiste. Sai quei famosi venti grammi che dicono sia il suo peso: indicativamente quanto una testa d’aglio 😉

    itacchiaspillo

    24 giugno 2014 at 14:31

  11. ! quante cose di te. misteriose e simpaticissime, ma prima di scriverle le conoscevi? io non bevo, mangio poco e sospiro q.b.. ci vedo? .. Buon pomeriggio 🙂

    Insenseofyou

    24 giugno 2014 at 14:30

    • ahahha beh spesso certe cose le scopro scrivendole, o almeno diventano manifeste 🙂
      sul bere puoi sempre migliorare e imparare,. tranquilla ahahah
      buon pomeriggio a te 😉

      Michele

      24 giugno 2014 at 14:32

  12. buon pomeriggio caro

    mairitombako

    24 giugno 2014 at 14:29

  13. La tua è un’anima pensante, intelligente … ed è senza aglio! 😀
    Primula

    Ma Bohème

    24 giugno 2014 at 14:14

  14. L’anima esiste. È colei che sa . E diventa ciò che é.

    Pepe

    24 giugno 2014 at 14:06

    • sei criptica oggi 🙂
      vedrò cosa far diventare la mia anima allora 😉

      Michele

      24 giugno 2014 at 14:07

      • Sto bevendo troppa birra! Ho i ragazzi che cantano con la chitarra e le ragazza agitate per gli esami. Il vicino che canta canzoni di Natale. (Quartiere europeo il mio)

        Pepe

        24 giugno 2014 at 14:10


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

Laura Ruggiero

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Debs and the City

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

Il benessere secondo Sara

Mens sana in corpore sano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: