Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Crudità

with 24 comments

Crudità

Come celebrare la fine di un estate se non con un ricco, grande piatto di rosei gamberetti? naturalmente crudi e freschissimi, su un letto di ghiaccio, ognuno arrotolato sulla propria coda, assolutamente al naturale. E io che resto estasiato di te mentre inizi a mangiare.
Le tue dita afferrano la testa, salde e voluttuose, portandola verso le labbra tumide in attesa. La lingua leggermente protesa dona per un attimo appoggio al dolce e crudo corpo, offerto in dono al piacere della gola, quindi la tua bocca si chiude divorandolo. Infine le tue labbra si stringono, succhiando lussuriosamente il contenuto dolceamaro della testa, appropriandosi così totalmente del pasto.
I miei sensi si infiammano, il desiderio si impadronisce imperioso di me, del mio corpo, della mia intensa e durissima eccitazione che ti desidera ora febbrilmente. La fantasia vola, cresce, e quindi il resto del mondo sparisce all’istante intorno a noi, insieme a tavolo, posate e vestiti, così che io posso ora godere della visione del tuo pasto sulla tua nudità. Il tuo corpo nudo così come lo è in quel momento la tua anima, la tua mente attraverso il tuo sguardo su di me.
E poi lecco le tue labbra, afferro la tua lingua tra le mie, la succhio e stringo, e poi passo sul tuo collo, la tua gola e scendo lentamente gustandomi ogni parte di te, tutti i sapori che si susseguono sul tuo corpo bellissimo, e nei pensieri infine affondo tra le tue gambe, per dissetarmi alla tua eccitazione, e imprimere in me, nella mia bocca il tuo gusto più intenso, più ferino, in un pasto bestiale e sublime insieme.
Tutto questo avviene mentre mi guardi profondo negli occhi, pupille che spalancano ai miei sensi visioni di nuovi mondi, nuove emozioni, piaceri inenarrabili eppure così vicini, quasi potessi protendere le mani verso e te e afferrarli.
E poi vedo un altro gamberetto immolarsi al tuo appetito che pare insaziabile, e un altro ancora, mentre parte di me vorrebbe essere gamberetto ora, nudo indifeso, offerto alle tue labbra, alla tua bocca, alla tua lingua e ai tuoi denti, per divenire così parte di te. Godere dell’immenso piacere di esserti cibo.

Advertisements

Written by Michele

9 agosto 2014 a 13:20

24 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Buon ferragosto! 65Luna

    65luna

    15 agosto 2014 at 11:17

  2. E il vino…? Completamento all’eros!!!! Buon sabato,65Luna

    65luna

    9 agosto 2014 at 16:17

  3. non esiste piacere piu duraturo… infatti il piacere del gusto dura dino alla morte…e se non è una gamberretta, è un sorso d’acqua…ristoratore
    Bravo Mi, per te
    Nuvoletta

    Nuvola

    9 agosto 2014 at 16:09

    • Ahhaha ma grazie nuvoletta.
      In effetti è un mix di piaceri irresistibili

      Michele

      9 agosto 2014 at 16:20

  4. A me, ad esempio, cose cosi belle non me le ha mai scritte nessuno. Nella prossima vita voglio nascere gamberetto! 😜

    PindaricaMente

    9 agosto 2014 at 15:51

  5. cosa c’è di più bello di unire il cibo al piacere?

    itacchiaspillo

    9 agosto 2014 at 15:38

  6. Cibo ed eros…combinata vincente.
    Come non potresti essere cuoco? Come non potresti essere amante?

    fulvialuna1

    9 agosto 2014 at 15:35

  7. A proposito di cibo… Lo sai che su una bancarella ho visto il tuo libro di cucina? Haha 😀

    Emily

    9 agosto 2014 at 14:13


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

Laura Ruggiero

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Debs and the City

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

Il benessere secondo Sara

Mens sana in corpore sano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: