Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Posts Tagged ‘lindor

Pasqua al cioccolato

with 22 comments

ma che bontà, ma che bontà,
ma che cos’è questa robina qua,
ma che bontà, ma che bontà,
ma che gustino questa roba qua

Eccoci giungere a pasqua, una pasqua dall’atmosfera novembrina, ma sempre pasqua è.
Naturalmente faccio i miei auguri a tutti voi che con mia immensa gioia passate di qui, regalandomi momenti di piacere e serenità quotidiani, quindi un bacio a tutti voi, persino agli eventuali uomini, ma sì che è pasqua, festeggiamo!
E per degnamente festeggiare, come di consueto da quando ero fanciullo, la mia mammetta mi ha regalato un gigantesco uovo nocciolato lindt (bigusto latte-fondente), la cui scioglievolezza mi allevierà da ogni pensiero o eventuale tormento dell’animo per diversi giorni.
Perché sicuramente il piacere di mordicchiare, assaporare, gustare a fondo un bel pezzo di cioccolata ricoperta di nocciole è secondo solo a quello di provare le stesse sensazioni con il collo, e le molteplici altre sensibilissime parti del corpo di un’eccitata e vogliosa fanciulla.
Però, in mancanza di vogliosa fanciulla sottomano, al momento mi accontenterò dell’uovo lindt, che certamente conterrà la solita tremenda e inutile sorpresa, seppure ogni volta in cui mi trovo sul punto di spezzarlo, di schiudere quel dolce e goloso involucro, per un attimo mi chiedo cosa vorrei mai veramente trovare al suo interno.
Inevitabilmente troppi pensieri si accavallano nella mente senza assumere in fondo una compiutezza precisa, troppi sogni, troppi desideri che si accalcano come anime in pena ansiose di oltrepassare l’oblio per giungere a compimento.
I pensieri vengono poi rapidamente obnubilati dalla gola, che destata dal profumo ineguagliabile del cacao inizia a acquolinare le papille spingendo al primo assaggio.
Soprattutto per poi combinare meravigliosamente la colomba con i pezzi di uovo, in un dolce irrinunciabile sandwich di delizia.
Poi, da studi scientifici, pare che la cioccolata sostituisca il sesso in molte funzioni chimiche cerebrali.
Non sapevo davvero di aver fatto sesso così tanto e così spesso nella mia vita…
Certo è sempre presente quella malefica vocina che dice che il cioccolato fa male, ingrassa, ed è solo un surrogato del piacere e della felicità…
Però in fondo guido troppo veloce per preoccuparmi del colesterolo…

Written by Michele

29 marzo 2013 at 14:17

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , , ,

Valentino?

with 18 comments

Per un’ora d’amore non so cosa farei
per poterti sfiorare non so cosa darei
e per un’ora d’amore venderei anche il cuore

Ed ecco san Valentino, l’associazione commercianti e fiorai l’hanno fatto diventare la festa del regalo tra cosiddetti innamorati, e twitter e facebook scassano i maroni da stanotte a mezzanotte e un minuto con una feroce lotta all’ultima parola tra amanti e detrattori della sopravvalutata festività.
In realtà chi è innamorato davvero non perde mai occasione per scambiarsi regali, che siano pensieri, baci, abbracci inaspettati o anche piccoli e grandi doni  più o meno inutili ma sempre ricevuti e donati con il piacere negli occhi, e tutto questo a prescindere dalla giornata in cui avviene.
Chi invece innamorato non è affatto coglie in questo giorno un malevolo obbligo di spesa, si lambicca il cervello che comprare qualcosa che non interessa e che spesso non darà alcun piacere a chi lo riceverà.
E io quindi oggi ho comprato dei lindor rossi per chi amo di più.
Oui, c’est moi!
E mi sto gustando da solo tutta la scioglievolezza che tittilla la papilla e stimola il gargarozzo.
Certo adesso mi piacerebbe essere di fronte ad un camino acceso, magari in montagna, isolarmi dal mondo e pensare, osservando le fiamme contorcersi e balzare sui ciocchi di legno, sentire il calore ardere sulla pelle, e come sottofondo una lieve musica, che accompagni appena la mente e i suoi voli.
Che non copra il rumore del fuoco, ma lo completi, lo accompagni in una personale melodia, e in mano un ampio, cristallino calice di vino rosso corposo, direi un barbaresco gaia, per solleticare vista, gusto, tatto e olfatto.
Restare così, magari nudo, su un ampio tappeto e cuscini, primitivamente spogliato di tutto il superfluo, entrando in stretto contatto con me stesso, con l’intimità profonda, e pensare.
E chissà, magari udire infine dei lievi passi dietro.
Il lieve fruscio di nudi piedi femminili sul legno, due braccia sottili e forti che mi abbracciano dietro, il tenue profumo dei capelli che invade i sensi, e il lieve sentore di baci che si poggiano sul collo.
Senza parole, assolutamente senza nessuna parola.
Perché quando si desidera davvero le parole non servono…
Come disse il pesciolino alla pesciolina…

Written by Michele

14 febbraio 2013 at 13:50

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

Laura Ruggiero

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Una certa idea di inchiostro

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: