Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Posts Tagged ‘neve

chi di Neve ferisce…

with 67 comments

Oh, the weather outside is frightful,
But the fire is so delightful,
And since we’ve no place to go,
Let it snow, let it snow, let it snow.

Ed ecco giungere la neve, come previsto.
Guardo attraverso la finestra e mi piace perdermi nell’osservare quel delizioso susseguirsi di fiocchi candidi, tutti apparentemente uguali ma in realtà intimamente diversi uno dall’altro, proprio come gli uomini del resto.
Teneri piccoli fragili fiocchi che però uniti insieme possono travolgere ogni cosa, a volte persino inesorabilmente e crudelmente nonostante la loro intrinseca innocenza, perché in fondo nessun fiocco di neve in una valanga si sente responsabile.
E questo come assomiglia alla violenza del branco umano, quando la folla commette atti che forse ben pochi dei suoi componenti oserebbero da soli.
Certo continuando a guardare il candido manto che arriva penso anche ai consueti problemi imminenti, traffico incasinato, calo del lavoro in negozio (si preannuncia un pomeriggio noioso e deserto, che mi sa sfrutterò per terminare un racconto) e domani probabili spalate, per non parlare dell’orrido misto di fanghiglia nera che resta poi quando la neve inizia a sciogliersi sulle strade, ma il suo fascino resta comunque immenso perché la neve, soprattutto quando scende così, impetuosa e fitta a immensi fiocchi, ha il potere di mettermi di buonumore, farmi tornare fanciullo.
Resto poi tuttora convinto che una passeggiata notturna, sotto la neve e mano nella mano con una persona speciale (preferibilmente del sesso opposto) sia un piacere infinito e un momento di vera beatitudine, da terminare con  un bel bacio appassionato sotto la neve, con i dolci freddi fiocchi che scivolano sulle labbra unite e sulle palpebre chiuse.
Senza contare che quando guardo cadere la neve mi sento stranamente molto vicino al modo di pensare femminile…
Divento improvvisamente anch’io interessato a: “quanti centimetri” e a “quanto durerà”…

 

 

Written by Michele

29 gennaio 2014 at 14:27

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , ,

Neve

with 26 comments

Bianco come la neve il suo cappello
come l’amore rosso il suo mantello
tu lo seguisti senza una ragione
come un ragazzo segue un aquilone

Ieri ha nevicato parecchiotto, e quindi mi è toccata l’incombenza della spalatura neve davanti al negozio, e anche questa mattina.
Però quanto adoro la neve, fin da bambino mi è sempre piaciuta da morire, quel susseguirsi incessante di fiocchi bianchi, tutti apparentemente uguali ma in realtà intimamente diversi uno dall’altro, ognuno originale e unico, un po’ come ogni essere umano del resto.
I fiocchi di neve sono tra le cose più fragili, così delicati che svaniscono al solo contatto di una calda mano, eppure guarda che possono fare insieme.
Insieme diventano una forza travolgente, a volte persino inesorabile e crudele nonostante la loro intrinseca innocenza, anche se nessun fiocco di neve in una valanga si sente responsabile.
Certo è che passeggiare la sera, con il buio nella neve da solo è affascinante, ti senti leggero, racchiuso in un bianco silenzio che ti avvolge come una fredda coperta, e ti trovi a pensare liberamente, splendidamente, anche se la stessa passeggiata in complice compagnia femminile sarebbe infinitamente più piacevole.
Però, come disse charlie brown una volta: “mai innamorarsi di un fiocco di neve”
E ora vi chiederete: e la battuta?
Vabbé, passate di qui e un paio di colpi di battipanni ve li do volentieri…

Written by Michele

12 febbraio 2013 at 13:53

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , ,

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

Laura Ruggiero

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Debs and the City

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

Il benessere secondo Sara

Mens sana in corpore sano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: