Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Posts Tagged ‘piacere

Una Briciola al giorno… resta la fame!

with 42 comments

Ti bastan poche briciole
Lo stretto indispensabile
E i tuoi malanni puoi dimenticar
In fondo basta il minimo
Sapessi quanto è facile
Trovar quel po’ che occorre per campar!

Mi hanno detto che una delle espressioni che uso spesso: “parecchiotto” sa di orso!
Curiosa l’idea di pensarmi come orso, in fondo l’orso è un animale che mi è sempre piaciuto molto, da bimbo avevo una splendida collezione di orsi di peluche, e il primo di cui ho memoria, Bubu, era un delizioso orsetto azzurro che resterà sempre nel mio cuore.
Pensando a me come orso certo mi viene in mente Yoghi (mi piaceva da morire) e ovviamente per la sua smodata passione per i cestini della merenda.
Che dire poi di Napo Orso Capo, che in effetti in quanto a capelli mi somiglierebbe assai.
Però alla fine l’orso che più mi vedo affine resta il mitico, tenero, ironico Baloo, de “il libro della giungla”, da cui la canzone citata.
Però è davvero così mi chiedo? Bastano sul serio poche briciole? Il minimo?
In teoria è una bella filosofia di vita, semplice e pura, soddisfacente forse, eppure conoscendomi ammetto che, da goloso gaudente, adoro il superfluo, perlomeno in certe cose (molte in verità).
Per cui se proprio dovessi finire perso in una foresta tropicale mi potrò anche adattare alla filosofia Balooide, ma nel frattempo penso che continuerò a professare l’Epicureismo, e come dice il dotto fondatore nella sua
Lettera sulla Felicità:
Principio e radice di ogni bene è il piacere del ventre” (e io lo intendo in senso molto lato).
E visto che la vita scorre così rapidamente, persino per un orso, occorre cogliere e assaporare tutti i piaceri, sublimemente.
Che persino l’attesa del piacere è essa stessa piacere.
Che come direbbe Razzi:
Il piacere èbbello!
Caro amico… fatti i cestini della merenda tuoi e fotti quelli degli altri! Che son tutti malviventi!

Annunci

Written by Michele

29 maggio 2014 at 13:29

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , ,

Prendila così!

with 52 comments

Era ormai da parecchio tempo che la fissavo.
Lei era così bella, sensualmente adagiata e, lo percepivo, totalmente consapevole della mia voglia intensa di impossessarmi di lei e farla mia.
Impossibile per me distogliere lo sguardo, cercavo sì di pensare ad altro ma la voglia tornava prepotente, impaziente, lussuriosa.
Ero consapevole che sarebbe stata passione di un attimo, e niente più, che sarei  precipitato in un rutilante vortice di sensazioni ed emozioni stordenti e che dopo l’avrei voluta ancora, e ancora.
Restavo quindi lì, con gli occhi che le vorticavano intorno mentre sempre più ferocemente mi attirava a se, come il miele fa con l’orso errante
Sapevo che averla avrebbe avuto delle conseguenze, ma ormai la sensualità che sprigionava mi aveva intrappolato come in una ragnatela e il fascino del proibito, di compiere l’insano gesto, mi aveva ormai posseduto.
Oh me… oh vita! Come canta Withman.
Perché mai le tentazioni ci assalgono così, spingendoci in tal modo a peccare e poi peccare ancora? Tacitando così la coscienza e il pudore, assordando fanaticamente la voce del buon senso.
Ormai mi aveva ammaliato, stregato, spingendomi così a mettere in atto il mio profondo desiderio e farmi così condurre da lei, anche se per poco, in paradiso, prima di riprecipitarmi nell’inferno quotidiano del desiderio inascoltato.
In verità avrei ancora potuto tornare indietro, ma come rinunciare a lei ora?
Lei che non faceva nulla, semplicemente attendeva, ricca del suo fascino, solo pervadendomi con il suo irresistibile e delizioso profumo, tentandomi.
Perché dio crea tali meraviglie? O forse è il diavolo che mi pone di fronte a tali incredibili tentazioni per dannarmi completamente, inducendomi nella sua trappola crudele.
La voce dentro di me ormai gridava: “fallo! Coraggio, prendila, è tua! Basta solo allungare la mano, soddisfare completamente il desiderio” .
E così lo feci, mi alzai, mi avvicinai e la presi così, lì davanti a tutti, attoniti e stupefatti.
E l’ultima coppetta di mousse al cioccolato fu finalmente mia.

Written by Michele

24 gennaio 2014 at 13:50

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

LapostrofoAura

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Una certa idea di inchiostro

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: