Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Posts Tagged ‘verità

Mi auguro gli auguri più auguratamente augurali!

with 29 comments

Nel mezzo del cammin della mia vita
Mi ritrovai più vecchio, di un anno addirittura
Ché in un lampo il tempo è scivolato tra le dita.

Ahi quanto a dir come mi sento è cosa dura
Esta mezz’età selvaggia et aspra e forte
Che nel pensier fa proprio un pò paura!

Tant’è amara che poco più è morte;
Ma per parlar del bello ch’i’ vi trovai,
Dirò de l’altre meraviglie ch’i’ v’ho scorte.

 

Ed eccomi giunto all’ultimo compleanno degli ‘anta…
siamo già a 49… e dal prossimo si passa lo scoglio della metà, anche se da un po’ medito di arrivare ai 50 e da lì di ricominciare poi a contare tornando indietro.
Anche perché, in verità, mi sento più giovane che mai, vivo e vitale, sempre più affamato di emozioni, sensazioni, passioni.
Poi quest’ultimo è stato un anno davvero notevole, ricco di vita, vitalità, e di molti di quei momenti unici, speciali.
Di quelli che restano scolpiti nel marmo del ricordo, che non scivolano via, ma che rendono la vita davvero degna di essere vissuta, quegli attimi cui si ripensa poi spesso, che riportano il sorriso nei momenti tristi.
Perché in fondo i momenti davvero indimenticabili di una vita sono sempre pochini, e il resto fa solo volume.
Ma bando ai discorsi troppo seri e leviamo i calici… (vorrei veramente poter brindare, almeno una volta, con ognuna delle splendide persone che passano di qui, per me)
In un brindisi alla vita, che sia lunga e piena di passione.
Perché nel rammentare i piaceri da me provati, li rinnovo, ne godo di nuovo, e rido delle fatiche sopportate che ormai non sento più , e nel sentirmi una piccola particella dell’universo, rido e parlo all’aria.
In fondo so di aver vissuto, perché ho avuto delle sensazioni.
E bevendo alla mia e vostra salute gioisco, perché sono sicuro che il prossimo anno, il quarantanovesimo di una speriamo ancora molto lunga vita, sarà ancora più bello e emozionante, in un continuo e perenne crescendo. (vabbé in fondo io sono un ottimista, che volete farci)
E quindi voglio fare una cosa nuova, originale, e invece di apprestarmi a ricevere gli auguri, li faccio io a tutti voi che di qui passate.
Auguri di vivere infiniti giorni come questo…
Anche perché la scienza ha recentemente scoperto che avere molti compleanni, allunga molto la vita…

Written by Michele

22 gennaio 2015 at 13:27

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , ,

BANG! e la felicità ti coglie sul coppino!

with 26 comments

Felicità
improvvisa vertigine
illusione ottica
occasione da prendere
parcheggiala
senza frecce o triangolo
tutti dormono già
e si è spento il semaforo


Oggi mi è tornata chissà perché alla mente una vecchissima vignetta dei Peanuts.
Il solito povero caro vecchio Charlie Brown stava discutendo con la solita tremenda acida Lucy.
Il discorso verteva sulla vita e ricordo che Charlie filosofeggiava sul fatto che la vita ha i suoi alti e bassi e ci dev’essere per forza un picco massimo, un momento che è il più bello, il più felice e più piacevole in assoluto.
Ma ciò che disarmava era la conclusione di Lucy., semplice e tremenda: e se… “BANG”, il tuo momento così è già passato? L’hai già vissuto?
Questa è una considerazione che ha un nonsoché di atroce, di inevitabile, seppur non si sappia mai se tale evento sia già davvero avvenuto, sarebbe profondamente triste la sola idea che il futuro non riserverà più un apice, un massimo assoluto di felicità cui tendere.
Perché in fondo noi dovremmo sempre tendere all’infinito, al massimo, ad un radioso indimenticabile futuro.
Peraltro quando faccio pensieri così mi sento veramente come il nano sempre confuso…
Brancolo!

Written by Michele

11 dicembre 2014 at 17:55

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , ,

Leggere attentamente le avvertenze

with 28 comments

siamo perfetti molto speciali
fenomeni da circo travestiti da normali
sono gli effetti che non avrei voluto mai
sputerò il sangue se lo vuoi
ma non riuscirai a convincermi

 

 


Chissà come sarebbe la vita se tutti avessimo un libretto di avvertenze ed effetti collaterali da poter leggere e consultare prima di avvicinarsi reciprocamente.
Perché senza dubbio io conosco un sacco di:
“Attenzione potrebbe causare sonnolenza”.
Per non parlare dei moltissimi:
“Può causare problemi di stomaco o intestino”.
Alcuni peraltro devono essere necessariamente “agitati bene prima dell’uso”.
Altri “si possono assumere solo per via rettale”.
Da evitare accuratamente quelli che causano “irritabilità, aggressività e stato maniacale”.
I migliori sono quelli che “causano effetti stupefacenti, oppure effetti vasodilatatori e afrodisiaci”.
Irrinunciabili quelli “calmanti, che causano l’eliminazione momentanea di pensieri funesti e ansie”.
E io?
Nel mio spero ci sia scritto:
“Attenzione, può causare dipendenza”.

 

 

Written by Michele

1 dicembre 2014 at 10:48

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , ,

È una vitaccia! come disse il cacciavite…

with 68 comments

Voglio una vita maleducata
di quelle vite fatte fatte così
voglio una vita che se ne frega
che se ne frega di tutto sì
voglio una vita che non è mai tardi
di quelle che non dormo mai
voglio una vita di quelle che non si sa mai

Viviamo quotidianamente nel tormento della fuggevolezza della vita e ci ostiniamo a rimandare, una delle follie del comportamento umano.
E finiamo così per scoprire che in realtà siamo solo fragili collezionisti di ricordi, solo seduttori di fantasmi che si perderanno nella mente e nell’oblio.
Invece di coglierla questa vita, e nutrircene, la stipiamo ben nascosta sul fondo della dispensa, per chissà quale fame futura, finendo il più delle volte per lasciarla ammuffire scaduta.
E’ la sola vita che abbiamo, per cui per quanto sia strana va assaporata e strapazzata un po’, mica vorremo lasciarla troppo pulita, magari ancora con le foderine di plastica come certi sedili delle auto!
Ecco perché le persone, perché apprezzino a fondo la vita, devono, ogni tanto, essere scosse e agitate un po’.
Nel mio caso un lento e lungo movimento sussultorio in zona inguinale fa miracoli!

Written by Michele

21 luglio 2014 at 10:54

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , ,

Di Dio e altri Demoni

with 38 comments

Cronache terrestri di un campanello suonatomi inopinatamente la domenica mattina.

– Fratello, ti porto la fede.

– Grazie, non mi interessa.

– Hai perso la fede? possiamo aiutarti a ritrovarla!

– Non l’ho persa, so esattamente dove l’ho messa, in fondo al cesso, e ho tirato un paio di volte lo sciaquone per sicurezza.

 

Perché in fondo cos’è un uomo senza fede?
un fortunato scapolo!

Written by Michele

8 giugno 2014 at 10:31

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , ,

Il Tempo stringe, come disse il limone

with 37 comments

tempo comunque vadano le cose lui passa
e se ne frega se qualcuno è in ritardo
puoi chiamarlo bastardo ma tanto è già andato
e fino adesso niente lo ha mai fermato
e tutt’al più forse lo hai misurato
con i tuoi orologi di ogni marca e modello
ma tanto il tempo resta sempre lui quello

 

 

24 ore, tanto dura una giornata, e se togliamo quelle passate a dormire e a lavorare ne restano decisamente molte meno, e mi rendo conto che non mi bastano proprio, non so a voi, ma a me per nulla.
Ho troppe cose da fare, tante persone che vorrei incontrare.
Tanti amici con cui vorrei chiacchierare e ridere, telefonate e messaggi da scambiare.
Tante partite che vorrei giocare, a innumerevoli giochi differenti.
Tante storie, racconti e idee da scrivere prima che svaniscano definitivamente dai pensieri.
E ancora libri da leggere, blog da seguire e aggiornare, dischi da sentire,
musica da ascoltare e da scoprire, ristoranti da provare, cibi da assaporare, nuovi e inebrianti vini da assaggiare e caffè da prendere con sconosciuti e conosciuti.
E invece è ogni giorno in un lampo è già domani.
Ci vorrebbe minimo minimo un giorno di 36 ore, o anche 40, e invece è sempre già domani!
Il tempo in fondo è per noi come un’antilope in corsa: la coda svolazzante, ormai alle spalle è il passato, la testa protesa avanti affannata e ansante è il futuro… E noi siamo in realtà in mezzo, nel presente, più o meno dalle parti del buco del culo.
Il tempo, questo mostro sfuggente, è un fuoco ardente nel quale bruciamo quotidianamente.
Il dio crudele e spietato cui sacrifichiamo ogni istante la nostra vita in un crescendo di paura e ansietà, come tanti piccoli sacerdoti precolombiani di noi stessi pronti a strapparci il cuore dal nostro stesso petto per gettarlo inutilmente dalla piramide, giorno dopo giorno.
Bisognerebbe prendersi del tempo per sé, mollare tutte le routine e dedicarsi solo al proprio benessere e comunicare al mondo che per un po’ si sarà assenti.
Un po’ come disse Polifemo alla sua segretaria…
Non ci sono per Nessuno!

Written by Michele

21 maggio 2014 at 13:59

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , ,

Bugia?

with 59 comments

Bugia?

«Mamma, io sono bello?»
«Sei il bambino più bello del mondo!» Gli disse mamma abbracciandolo
Lui ci credette. Raggiunse i suoi amici, convinto, e proclamò:
«io sono il più bello del mondo».
Fu irriso e insultato. Crebbe quindi con il dilemma dentro di sé.
Trovò una donna, fecero l’amore e le chiese:
«cosa sono per te?»
«Sei l’uomo migliore del mondo».
Lui le credette, e riscoprì nell’animo un profondo, antico calore.
L’amore finì e lei lo lasciò, dicendogli: perché sei come tutti gli altri.
Pensò e rifletté a lungo, ma non c’era mamma, o altre donne cui chiedere.
Interrogò il suo stesso animo.
“Perché quando sono amato sono speciale, unico, prezioso, il migliore e quando non sono amato divento uno qualunque? Sarebbe persino meglio uno stronzo, il più bastardo, ma no, solo uno qualunque”.
Non c’era nessuno a rispondergli, nessuno che lo amasse.
Perché chi ti ama risponde subito e sempre, anche con una bugia.
Una bugia che ti fa sentire speciale.

Written by Michele

16 maggio 2014 at 13:32

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

Laura Ruggiero

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Una certa idea di inchiostro

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: