Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Posts Tagged ‘louis armstrong

All that Jazz

with 6 comments

I see skies of blue, clouds of white
the bright blessed days, and dark sacred nights
and i think to myself, what a wonderful world

Ho sempre avuto un debole per il jazz o il blues.
Si tratta di un sound che spesso si sente dentro, ti avvolge come una strana coperta, ti scuote, ti stuzzica, lo trovo a volte quasi eccitante.
E in qualche modo lo trovo anche simile al piacere, al piacere estremo, vizioso e esagerato.
Il suono della tromba, del piano e del sassofono hanno qualcosa di unico e magico nel jazz.
Louis Armstrong disse del jazz: “se hai bisogno di chiedere cos’è non potrai mai capirlo” e questo spesso vale anche per i più arditi piaceri e le più dolci perversioni.
Perché è vero che le emozioni, le sensazioni i desideri si trovano già in noi, a volte nascosti, sepolti in profondità, ma una volta spalancate le giuste porte e trovate le corrette chiavi di carta ecco che si scoprono nuovi infiniti mondi, come quando si inizia ad apprezzare e sentire la musica, quando la si percepisce vibrare dentro.
Ricordo che Platone addirittura diffidava del grande potere emotivo di una musica sensuale, e la considerava sufficientemente pericolosa da giustificarne la censura, e nietzsche nel descrivere la classica dicotomia tra Apollo e Dioniso, considerava la musica come l’arte sensuale e dionisiaca per eccellenza, dove forma e razionalità sublimano pienamente in ebbrezza ed estasi, il vero strumento da utilizzare per descrivere, mostrare tutte le emozioni per le quali le parole non possono bastare.
Certo è però che parlare, scrivere di musica è un po’ come ballare di architettura…

Written by Michele

1 febbraio 2013 at 11:25

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , ,

Sogno di natale

with 4 comments

sarà che l’avvicinarsi del natale mi tormenta, o forse le troppe pinte ieri sera, ma questa notte ho fatto un sogno invero strano.
dormivo nel letto, con il bassotto, quando improvvisamente mi sveglia un suono come di tromba (chissà perché ho avuto una fugace immagine di Louis Armstrong) e dalla porta hanno iniziato a fare capolino una marea di nanetti (simil da giardino) in fila indiana, tutti sorridenti e con giacchetta e cappuccio intonati, ognuno di un colore diverso dagli altri.
e tutti avevano in mano un grande pacchetto quadrato rosso, e ogni pacchetto aveva il fiocco del colore del cappuccio del nano che lo portava.
senza parlare ognuno con un balzo salta sul letto,mi fa un piccolo inchino, posa il pacco e salta giù mettendosi lungo la parte della stanza, salutato da un uggiolio di Grisù.
e continuano così finché il letto è ricolmo di pacchi, una grande piramide di doni natalizi, e la stanza diventa strapiena di una marea di nanetti stretti stretti gli uni agli altri. e poi tutti insieme se ne vanno cantando la canzone di natale di diabolik:

Ginko è beeeel Ginko è beeeel
Ginko è propri beeeel

 

Written by Michele

24 dicembre 2012 at 14:36

Pubblicato su Senza categoria

Tagged with , , ,

Luminaria sprecata

L'essenziale è invisibile agli occhi

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Noras Erotica

I'm just a puzzle that doesn't wanna be solved

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note di Rugiada

Scrivere è dar voce al silenzio

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

Laura Ruggiero

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

Alessandra Favaro

Le emozioni non possono guarire i mali del mondo, ma permettono di sognare forte!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Debs and the City

di Deborah Talarico

Anna Salvaje

Diario di una cougar

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

libellula22

Non cedere mai alle passioni ma se cedi fallo con tutta l' anima

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

maplesexylove

_Fall in love with style_

Alice Ayres

NEVER REPRESS YOURSELF

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

Il benessere secondo Sara

Mens sana in corpore sano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: