Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Posts Tagged ‘minchiate

Mi son sognato addosso!

with 23 comments

sono sempre i sogni
a dare forma al mondo
sono sempre i sogni
a fare la realtà
sono sempre i sogni
a dare forma al mondo
e sogna chi ti dice
che non è così
e sogna chi non crede
che sia tutto qui


Un sogno davvero stupendo stanotte, intenso e profondo.
Eravamo completamente soli, io e te, con il rumore mare che si frangeva sugli scogli in candide onde spumeggianti, luce di candele ovunque che rischiaravano una notte calda e stellata.
Il dolce e delicato profumo di aranci che scendeva dai declivi alle nostre spalle.
Era tutto così profondamente romantico…
E ci siamo fatti un’impepata di cozze da paura!

 

Written by Michele

21 dicembre 2014 at 09:38

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , , ,

Leggere attentamente le avvertenze

with 28 comments

siamo perfetti molto speciali
fenomeni da circo travestiti da normali
sono gli effetti che non avrei voluto mai
sputerò il sangue se lo vuoi
ma non riuscirai a convincermi

 

 


Chissà come sarebbe la vita se tutti avessimo un libretto di avvertenze ed effetti collaterali da poter leggere e consultare prima di avvicinarsi reciprocamente.
Perché senza dubbio io conosco un sacco di:
“Attenzione potrebbe causare sonnolenza”.
Per non parlare dei moltissimi:
“Può causare problemi di stomaco o intestino”.
Alcuni peraltro devono essere necessariamente “agitati bene prima dell’uso”.
Altri “si possono assumere solo per via rettale”.
Da evitare accuratamente quelli che causano “irritabilità, aggressività e stato maniacale”.
I migliori sono quelli che “causano effetti stupefacenti, oppure effetti vasodilatatori e afrodisiaci”.
Irrinunciabili quelli “calmanti, che causano l’eliminazione momentanea di pensieri funesti e ansie”.
E io?
Nel mio spero ci sia scritto:
“Attenzione, può causare dipendenza”.

 

 

Written by Michele

1 dicembre 2014 at 10:48

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , ,

Sempre al mercoledì

with 39 comments

Sempre al mercoledì

– Dai dimmelo, ma perché esci sempre con me solo al mercoledì?
– Al mercoledì esce Tex Willer!
– Tex Willer??
– Già, Tex Willer, esce al mercoledì.
– Ma perché?
– Che ne so? Chiedi al Bonelli.
– Ma no, perché rispondi sempre così alle mie domande, senza un senso.
– Senza? Ma se tu non mi comprendi non è colpa mia, tutto in realtà ha un senso, se lo vedi nel modo giusto.
– Che stronzo sei. E come dovrei vederlo secondo te?
– Bianco, con una sfumatura scura, quasi grigio fumo.
– Cazzo! Ma cos’è bianco? Cosa centra?
– È il cavallo di Tex Willer!

Written by Michele

22 settembre 2014 at 14:46

Pubblicato su racconti

Tagged with , , , , ,

La Passera solitaria

with 41 comments

La Passera solitaria

D’in su la vetta della torre antica,

Passera solitaria, alla campagna

Chiamando vai finché non more il giorno;

Ed erra il tuo desio per questa valle.

Sensualità dintorno

Brilla nell’aria, e per li mascoli esulta,

Sì ch’a mirarla s’irrigidisce il pene.

Odi giovini arrivar, muggire gaudenti;

Gli estratti augelli contenti, a gara insieme

Per lo libero cul fan mille giri,

Pur spumeggiando il lor seme migliore:

Tu in generose offerte il tutto aspiri;

Non ti neghi, ne godi,

Non ti cal d’allegria, né schivi gli spruzzi;

Coiti, e così incassi

Nell’ano ed in tua vita il bel gonfiore.

Written by Michele

10 giugno 2014 at 13:47

ScoPPiamoci così, senza pudore

with 37 comments


Italiani Mambo, in mancanza d’altre novità
Italiani Mambo, anche questa storia passerà
Italiani Mambo, quella bomba non funzionerà
Italiani Mambo stasera, perché l’aria non ci salverà.



L’uomo in fondo si relaziona, quotidianamente ci relazioniamo con chiunque ci incroci più o meno rapidamente la strada, anche se naturalmente c’è relazione e relazione.
Ciò che più comunemente è associato al termine è ovviamente quella amorosa, passionale, che mi ha recentemente fatto sovvenire un ardito paragone.
Le relazioni infatti, pensandoci bene sono proprio un concentrato di follia, caos, desiderio, opportunismo, passione e calcolo.
Un cocktail inebriante ma spesso altamente instabile di esplosivo.
Una relazione può essere come la nitroglicerina, apparentemente innocua, trasparente e possente, eppure altamente instabile, basta un piccolissimo scossone e
BUM tutto viene disintegrato in una immane deflagrazione.
Può essere poi come del TNT con miccia accesa, inerte e che consente di allontanarsi in tempo, ma al termine del suo tempo previsto scoppierà inevitabilmente.
Oppure come del C-4 al plastico, che si modella, schiaccia, preme e maltratta senza alcun apparente problema.§
Privo dell’adeguato innesco non scoppierà mai, ma il rischio è che prima o poi un innesco appaia all’orizzonte.
E attente, non dimenticate mai che io sono altamente esplosivo!
Sono una bomba!
Peccato che ho la miccia un po’ corta…

 

 

Written by Michele

3 giugno 2014 at 14:58

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , , ,

Una Briciola al giorno… resta la fame!

with 42 comments

Ti bastan poche briciole
Lo stretto indispensabile
E i tuoi malanni puoi dimenticar
In fondo basta il minimo
Sapessi quanto è facile
Trovar quel po’ che occorre per campar!

Mi hanno detto che una delle espressioni che uso spesso: “parecchiotto” sa di orso!
Curiosa l’idea di pensarmi come orso, in fondo l’orso è un animale che mi è sempre piaciuto molto, da bimbo avevo una splendida collezione di orsi di peluche, e il primo di cui ho memoria, Bubu, era un delizioso orsetto azzurro che resterà sempre nel mio cuore.
Pensando a me come orso certo mi viene in mente Yoghi (mi piaceva da morire) e ovviamente per la sua smodata passione per i cestini della merenda.
Che dire poi di Napo Orso Capo, che in effetti in quanto a capelli mi somiglierebbe assai.
Però alla fine l’orso che più mi vedo affine resta il mitico, tenero, ironico Baloo, de “il libro della giungla”, da cui la canzone citata.
Però è davvero così mi chiedo? Bastano sul serio poche briciole? Il minimo?
In teoria è una bella filosofia di vita, semplice e pura, soddisfacente forse, eppure conoscendomi ammetto che, da goloso gaudente, adoro il superfluo, perlomeno in certe cose (molte in verità).
Per cui se proprio dovessi finire perso in una foresta tropicale mi potrò anche adattare alla filosofia Balooide, ma nel frattempo penso che continuerò a professare l’Epicureismo, e come dice il dotto fondatore nella sua
Lettera sulla Felicità:
Principio e radice di ogni bene è il piacere del ventre” (e io lo intendo in senso molto lato).
E visto che la vita scorre così rapidamente, persino per un orso, occorre cogliere e assaporare tutti i piaceri, sublimemente.
Che persino l’attesa del piacere è essa stessa piacere.
Che come direbbe Razzi:
Il piacere èbbello!
Caro amico… fatti i cestini della merenda tuoi e fotti quelli degli altri! Che son tutti malviventi!

Written by Michele

29 maggio 2014 at 13:29

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , ,

Allunato all’una

with 48 comments

Questa notte, insonne come spesso ultimamente mi capita, all’una sono allunato.
Nel senso che era l’una e ho pensato alla luna la cui luce filtrava appena dalla finestra.
Magari era solo il lampione, ma nei contorti pensieri del buio insonne ho pensato fosse la luna, ho immaginato la luna, e da buon lunatico ho partorito qualcosa di allucinato.
Ho pensato alla luna rapportata a me, egocentricamente non mi sono sentito roteare intorno al sole come di consueto ma alla luna.
Perché a volte sono decisamente come la luna…

A volte sono come la luna: splendente.
A volte sono come la luna: nascosto.
A volte sono come la luna: misterioso.
A volte sono come la luna: irraggiungibile.
A volte sono come la luna: ammaliante.
A volte sono come la luna: conduco alla follia.
A volte sono come la luna: distante.
A volte sono come la luna: pieno.
A volte sono come la luna: invisibile.
A volte sono come la luna:                         (muto)

E poi, in fondo quando mi sento così sono davvero capace di tutto.
Posso persino svuotare una luna piena…

Written by Michele

19 maggio 2014 at 11:06

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , ,

Tonarello, m’hai provocato? E mò ti distruggo!

with 70 comments

Come sempre tornare a casa da una splendida vacanza è destabilizzante per l’equilibrio della psiche e del corpo.
In parole povere i maroni roteano a mille!
selfromaCerto ci sono piccole consolazioni, l’essermi divertito enormemente al raduno blogger Romano, l’aver conosciuto persone davvero splendide e che mi è dispiaciuto assai lasciare dopo due giorni di risate, chiacchiere amene, minchiate colossali (principalmente mie) e contornate da cibo e alcolici in piacevole abbondanza.
Come extra poi il cameriere di un ristorante ha riconosciuto il mio libro, l’aveva comprato a rimini!
Perdipiù si è scoperto che la nuova cuoca del locale è mia concittadina, di Novi, e la conoscevo pure!
pomataPoi ieri nel mio solitario gironzolo romano non solo sono andato in irrinunciabile pellegrinaggio di fronte al portone della casa “der pomata” dal mitico film cult “febbre da cavallo”, sosta di cui vedete qui a lato una diapositiva!
Ma sono anche stato protagonista di curioso accadimento, un mio innocente commento sfuggitomi inopinatamente ad alta voce, fronte pantheon, al passaggio di stragnocca bionda apparentemente straniera:
«Minchia che gnocca» esclamai con tono lievemente troppo audace.
Al suo voltarsi a guardarmi con sopracciglio curiosamente sollevato stile mr Spock e sorriso in tralice compresi ahimè l’errore.
Era italiana…
Dulcis in fundo, persino il cielo l’urbe stamane ha pianto copiosamente la mia partenza, mentre a casa mi ha accolto un sole smagliante, perfetto per il mio certame calcettistico serale.
Ma bando ai nostalgici ricordi e via al pensiero di nuove mirabili avventure Ritrovistiche, che si spera si ripeteranno al più presto!
Ma sciocchezze a parte, si sono scambiate in questi giorni davvero molte parole, e le parole, si sa, sono in fondo solo come delle bottiglie, certo di infinite forme, colori dimensioni e preziosistà dei materiali, ma alla fine ciò che si assapora davvero sono solo i pensieri e realtà che devono contenere, o si finisce per dissetarsi del nulla.
E devo ammettere che personalmente mi sono dissetato di molteplici sfumature preziosi di pensieri, e certamente non mi riferisco alle bevute che li hanno accompagnati.
Anche se devo ammettere che dopo questi tre giorni pare ci sia ormai ben poco sangue nel mio alcol…

Written by Michele

13 maggio 2014 at 18:34

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , , ,

Roma fai la stupida stasera

with 26 comments

Roma nun fa’ la stupida stasera
damme ‘na mano a faje di’ de si’
sceji tutte le stelle piu’ brillarelle che pòi
e un friccico de luna tutta pe’ noi
faje senti’ ch’e’ quasi primavera
manna li mejo grilli pe’ fa’ cri cri
prestame er ponentino
piu’ malandrino che c’hai
Roma reggeme er moccolo stasera

 

 

Già, Roma fai la stupida stasera ma soprattutto sabato e domenica, visto che con viva e vibrante soddisfazione parteciperò al blograduno worpress (ritroviamoci) in quel della capitale.
Pertanto non sarò presente su questi schermi fino alla prossima settimana.
È una fatal tremenda notizia questa, lo ben so, per tutti gli avidi affezionati lettori, ma coraggio, potrete supplire alla mia assenza dilettandovi in qualche amena lettura qui a lato.
E così farò risuonare il mio barbarico YAWP sopra i tetti dell’Urbe
Perché sono certo
saranno giorni pregni di quella cosa, non mi viene il nome…
Come si dice di quando tutto va bene, sei euforico, senza pensieri e libero?
Ah sì!
Ebbrezza alcolica!

Written by Michele

8 maggio 2014 at 14:26

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , ,

Santini, Santoni e Santi propriamente detti

with 36 comments

vai cercando qua
vai cercando là
ma quando la morte
ti coglierà
che ti resterà
delle tue voglie
vanità di vanità

Oggi due papi faranno santi altri due papi.
E non riesco proprio a non vedere una sorta di ironia in questo, e ammetto di non sentirmi proprio minimamente toccato, certo sono state due persone indubbiamente di grandi qualità, che forse hanno persino lasciato il mondo migliore, eppure, forse perché in fondo sono così profondamente ateo, non riesco ad essere nulla più che divertito.
E come sempre la parte cinica, atea e mostruosa che è in me non riesce a non pensare alla tremenda ironia di qualcuno che ha fermamente creduto in qualcosa di sacro tutta la vita e che nel momento finale ha scoperto (anche se non penso ci possa essere davvero questo tipo di comprensione) che nulla di ciò era veramente reale.
Ma come ho detto questa è la parte più tremenda di me, e in fondo vorrei veramente essere io a sbagliarmi e che siano nel giusto loro e che ora, su una candida nuvoletta, si godano il patentino di santo e l’annessa aureola dorata che qualche solerte angioletto gli sta per consegnare.
Certo, sarebbe una bella sorpresa, in un futuro (molto, ma molto remoto, mi auguro) momento finale trovarmi davanti San Pietro, che girella distrattamente un grande anello di immense chiavi bronzee e che, con un sorrisetto goduto, mi dice:
«Oh bischero d’un mihele
– chissà perchè lo immagino con accento toscano come il benigni –
occhè ti sembrava d’esse davvero simpatiho cò quei’pposte?»

Written by Michele

27 aprile 2014 at 11:26

Pubblicato su pensieri

Tagged with , , , , , ,

Makeupraimbow

Everyday something new for us...:-)

Ricette pensieri e idiozie

Non è un food blog, non è un diario, allora cos'è?

La Pillaccherona

... stai sempre a spilaccherà.

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

the.blonde.emigrant

Random feelings, crazy life

Un Folletto in abito da sera

Io sono quella che, con le parole, crea origami per decorare le pagine

Rupestreblog

∃x(φ)

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Note dal Caos

Scrivere è dar voce al silenzio.

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

ipennaioli.wordpress.com/

I PENNAIOLI USANO ANCORA CARTA, PENNA E CALAMAIO. SCRIVONO DA ANNI RACCONTI E LI DIFFONDONO ATTRAVERSO PICCIONI VIAGGIATORI AI LORO LETTORI. ALCUNI AMICI NE HANNO SELEZIONATI E RACCOLTI UNA PARTE E HANNO APERTO UNA “BOTTEGA DELLE LETTERE” PER POTERLI DIVULGARE SPONTANEAMENTE ATTRAVERSO INTERNET. NE “LA BOTTEGA DELLE LETTERE” SONO CUSTODITI FRAMMENTI DI QUOTIDIANITÀ, VISSUTA O IMMAGINATA: ESPERIENZE, PARADOSSI, INNAMORAMENTI, EROS. UNA BOTTEGA APERTA AGLI AMICI E A TUTTI COLORO CHE PASSERANNO A trovarci e che con il loro sostegno ci stimoleranno ad esprimerci in modo sempre più creativo e fantasioso.

LapostrofoAura

Sono solo [Luoghi]. Altrove. @LapostrofoAura

The Globetrotter

It's always time to jump on a plane!

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Parole & Psiche

a cura di Deborah Talarico

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

La Mela sBacata

qualche spicchio di me: pensieri caotici in ordine sparso

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

Il benessere secondo Sara

Mens sana in corpore sano

Scimmie Urlatrici

"Malinconici nell'aspetto, nella voce, nel comportamento" Alexander Humboldt

Lupetta above all

...i miei pensieri...

☆ Pensieri Sparsi di una Psicopatica ☆

●○•°La mia mente è un turbinio di parole sparse che cercano un senso°•○●

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: